Home » Turismo » Cayo Largo del Sur…Un paradiso naturale

Cayo Largo del Sur…Un paradiso naturale

Share Button
Cayo Largo del Sur…Un paradiso naturale

Spiaggia Paradiso. Foto: sergey02/123rf

Situato nell’arcipelago di Los Canarreos, a sud di Cuba e vicino all’Isla de la Juventud (Isola della Gioventù; N.d.T.), questa destinazione di sole e spiaggia si distingue per i suoi fondali marini, formati da sorprendenti scogli e una biodiversità spettacolare di flora e fauna, considerati dalla rivista National Geographic tra i migliori conservati del pianeta.

Cayo Largo del Sur…Un paradiso naturale

In conseguenza, le sue acque sono ideali per l’immersione, la fotografia sottomarina, lo snorkeling, così come per le passeggiate in catamarano e la pratica di sport nautici motorizzati e non motorizzati.

Cayo Largo ha due delle migliori spiagge di Cuba: Paradiso e Sirena. È, inoltre, una delle principali zone di anidamiento di tartarughe marine in quest’area dei Caraibi.

Cayo Largo del Sur…Un paradiso naturale

Villaggi Lindamar

I suoi punti d’accesso sono l’Aeroporto Internazionale “Vilo Acuña” e la Marlin Marina Cayo Largo.
In questa destinazione turistica, il Gruppo Alberghiero Gran Caribe conta diverse strutture alberghiere ed extralberghiere, tutte caratterizzate da un servizio di eccellenza e un trattamento personalizzato.

Cayo Largo del Sur…Un paradiso naturale

Villagge Coral

Vari hotel sono gestiti da catene internazionali e altri, d’amministrazione propria, operano come Club, date le favorevoli caratteristiche del posto per questo segmento.

Cayo Largo del Sur…Un paradiso naturale

Village Soledad

Una situazione privilegiata, comodità, svariata gastronomia e opzioni per tutte le età, risaltano il segmento di famiglia dell’Hotel Isla del Sur (Isola del Sud; N.d.T.) e i Villaggi Lindamar, Coral e Soledad.

Di categoria tre stelle, hanno complessivamente 195 camere, la maggioranza doppie, vicine al mare, con vista verso un paesaggio unico e differenti offerte per il divertimento, il turismo nautico o l’incontro con la cultura locale.

Share Button

Commenti