Home » Turismo » Ministro di Turismo della Giamaica propone un Centro Globale di Resilienza

Ministro di Turismo della Giamaica propone un Centro Globale di Resilienza

Share Button

Ministro di Turismo della Giamaica propone un Centro Globale di Resilienza

Il Ministro di Turismo Edmund Bartlett, nella sua qualità di presidente della Segreteria del Gruppo di Recupero del Turismo Caraibico, CTRGS, e coordinatore del Gruppo di Lavoro per il Recupero dai Disastri dell’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite, OMT, per gli stati colpiti dei Caraibi, si diresse alla Cima su Gestione di Crisi nel Turismo International (ITCMS), celebrata recentemente a Londra.

Il tema: la pianificazione per le crisi, mitigazione dell’impatto, gestione di rischi e aumento della resistenza, dal quale emerse che benché il settore turistico globale abbia saputo essere molto resiliente, è anche un settore che, senza dubbio, è altamente suscettibile ad una gran varietà di crisi relative a eventi come il terrorismo, gli attacchi cibernetici, il cambiamento climatico, le epidemie e le alterazioni nei mercati emittenti.

“Il proposito della gestione delle crisi e le strategie di resistenza è fortificare le capacità delle aree che dipendono dal turismo affinché possano progettare, attivare e controllare i suoi sistemi di preparazione e risposta per mitigare le conseguenze delle crisi, quando le stesse accadano”, segnalò il ministro Bartlett. “Dette strategie sono particolarmente importanti nel contesto dei Caraibi, la regione che più dipende dal turismo nel mondo e le cui economie hanno sofferto e continueranno a soffrire enormemente per le crisi mal gestite.”

Durante la presentazione, il ministro Bartlett identificò le sfide allo sviluppo di sistemi effettivi di gestione di crisi e resistenza nei Caraibi, proponendo lo stabilimento di un centro per affrontare queste sfide. Situato nell’Università delle Indie Occidentali in Giamaica, il nome del centro sarebbe “Il Centro Caraibico per la Resistenza e la Sostenibilità.

“Viviamo in un mondo di crescenti rischi transnazionali, vulnerabilità sistemiche, e sfide ambientali. Questo centro cerca di aumentare la capacità regionale per gestire una varietà di sfide croniche che possono risultare destabilizzanti per le nostre società”, disse il ministro Bartlett.

Tra i compiti del Centro Caraibico per la Resistenza e la Sostenibilità ci sarebbero: la valutazione, l’individuazione e la pianificazione di rischi; politiche per il ciberspazio e contro il terrorismo; la collaborazione nelle ricerche sulla resistenza; lo sviluppo di sistemi innovatori; la mobilitazione di risorse; e lo sviluppo di capacità.

L’ITCMS riunisce leader ad alto livello di organizzazioni turistiche, fornitori di servizi specializzati, legislatori e rappresentanti governativi, che sono attori principali per una risposta globale effettiva davanti ad una minaccia sempre più complessa e prolifica.

Fonte: Ufficio di Turismo di Giamiaca

Share Button

Commenti