Home » Dossier » Speciale di TTC. Comitato imprenditoriale Cuba-Italia celebra la sua sesta sessione

Speciale di TTC. Comitato imprenditoriale Cuba-Italia celebra la sua sesta sessione

Share Button
Comitato imprenditoriale Cuba-Italia celebra la sua sesta sessione

Da sinistra a destra, Omar Fernández, Segretario Generale della Camera di Commercio di Cuba; Sr Franco Conzato, Direttore Generale di Padova Promex; l’Ambasciatore dell’Italia a Cuba, Ecc.mo Sig. Andrea Ferrari; Dino Bombardelli, Direttore della Sezione Italiana del Comitato; e Ivonne Díaz, presidentessa dell’impresa ITH e della Sezione cubana del Comitato. Foto: TTC

La 35ª Fiera Internazionale dell’Avana servì da palcoscenico alla sesta sessione del Comitato imprenditoriale Cuba-Italia, organizzata dalle sezioni cubana ed italiana del comitato, Padova Promex, la Camera di Commercio di Cuba, in coordinazione col Ministero del Commercio Estero e l’Investimento Straniero e l’Agenzia di Promozione del Commercio Estero ICE.

Presiedette il meeting dalla parte italiana l’Ambasciatore dell’Italia a Cuba, Ecc.mo Sig., Andrea Ferrari; il Sig. Franco Conzato, Direttore Generale di Padova Promex; Dino Bombardelli, Direttore della Sezione Italiana del Comitato e Mauro De Tomassi, Direttore dell’ICE all’Avana.

Dalla parte cubana presiedettero l’attività Omar Fernández, Segretario Generale della Camera di Commercio di Cuba; Ivonne Díaz, presidentessa dell’impresa ITH e della Sezione cubana del Comitato; e la Dott.ssa Celia Lavora, Direttrice di Relazioni Internazionali della Camera di Commercio di Cuba; e José Carlos Mejides, Direttore Generale di Esicuba.

Omar Fernández, qualificò il Comitato Imprenditoriale come un’opportunità annuale per fare un bilancio del lavoro svolto e valutare le prospettive nell’ambiente commerciale e dell’investimento straniero.

Riguardo al commercio bilaterale espresse che esiste fondamentalmente una varia offerta di prodotti di importazione italiana costituita da macchinari, squadre e pezzi di ricambio, i metalli e le manifatture, il caucciù, la plastica, i prodotti chimici, tra altri.

Tuttavia, precisò – le esportazioni cubane si limitano fondamentalmente alla scoria di ferro di metalli e il rum imbottigliato, unite ad altre di minor valore, il che significa che si deve fare un forte lavoro per potenziare le nostre capacità di esportazione sia di prodotti sia di servizi.

“Il Comitato ImprenditorialeCuba-Italia deve continuare a lavorare nell’identificazione di nuove potenzialità di esportazioni cubane all’Italia e di affari congiunti che favoriscano economicamente a entrambi i paesi.”

La Camera di Commercio della Repubblica di Cuba e la Sezione cubana del Comitato Imprenditoriale lavoreranno per raggiungere una migliore conoscenza del mercato italiano e le sue norme di importazione, al fine di affrontare e trarre vantaggio dall’ambiente commerciale che diventa sempre di più competitivo e globalizzato.

Intervennero, inoltre, durante l’incontro il resto dei dirigenti presenti che riaffermarono la disposizione di stimolare il lavoro bilaterale.

A modo di chiusura, si diede lettura e si procedette alla firma del Piano di Attività per il periodo 2017-2018, che confermò di approfondire la cooperazione e promozione di Investimenti nella Zona Speciale di Sviluppo Mariel e nel resto del paese; la sezione italiana continuerà individuando imprese italiane interessate in investire e commercializzare a Cuba e, a tale fine, la parte cubana organizzerà riunioni e incontri nel paese.

Ugualmente, la Sezione Cubana coordinerà e appoggerà vari progetti presentati dallaparte italiana su settori come la costruzione, tecnologia, e turismo. Inoltre, si controllerà l’adempimento dei piani anteriori focalizzati nel settore alimentare, l’esportazione di rum cubano, un’alleanza tra compagnie d’assicurazione, tra altri.

La Sezione Italiana del Comitato confermò l’interesse in partecipare nella 36ª Fiera Internazionale dell’Avana.

Il documento finale dell’incontro dispone, inoltre, che le sezioni del Comitato o i loro dirigenti si riuniranno nel decorso del prossimo anno al fine di controllare gli accordi presi; appoggiare la collaborazione da parte delle istituzioni economiche e finanziarie di entrambi i paesi; e favorire la creazione di un fondo finanziario che rafforzi le relazioni economiche nel settore turistico.

Costituito l’11 marzo 2011 il Comitato Imprenditoriale Cuba-ltalia, CICI, che funziona come un gruppo di lavoro congiunto tra le sezioni Cubana e Italiana, favorisce lo sviluppo delle relazioni economico-commerciali tra l’Italia e Cuba, agendo in sinergia con le istituzioni di entrambi i paesi. La settima sessione del Comitato Imprenditoriale Cuba-Italia si riunirà nuovamente in plenaria nel 2018 al fine di continuare il lavoro di approfondimento nelle relazioni economiche di entrambi i paesi.

Share Button

Commenti