Home » Uncategorized » 2014. Un anno cruciale per Santiago de Cuba post uragano
Palmares-Varadero Gourmet

2014. Un anno cruciale per Santiago de Cuba post uragano

 

Catedrale di Santiago de Cuba

Catedrale di Santiago de Cuba

L’anno in corso sarà di fondamentale importanza per affrontare l’emergenza provocata dall’uragano Sandy del 2012 e ripristinare le principali infrastrutture.

Le autorità politiche e governative di Santiago de Cuba ribadiscono che il 2014 sarà un anno decisivo nell’impegno necessario per cancellare le tracce lasciate dall’uragano Sandy che ha devastato il territorio nel 2012.

Lázaro Expósito, primo segretario del Partito Comunista, ha affermato che il 2013 è stato un periodo di preparazione di tutte le condizioni necessarie per raggiungere nei prossimi mesi la disponibilità di risorse richiesta per la riparazione e la ricostruzione delle oltre 170.000 abitazioni irrimediabilmente danneggiate.

Per affrontare nel modo migliore e nel più breve tempo possibile tutte le conseguenze (sia a livello logistico, sia a livello di gestione del territorio e di ripristino delle infrastrutture che, anche a livello turistico, rappresentano un’importante risorsa) causate dal tornado, si punta con decisione sulla priorità data al problema dallo Stato Cubano; nonché sull’ausilio di moderne tecnologie di costruzione; ma anche sul sostegno solidale di associazioni e risorse materiali fornite da Ecuador e Venezuela.

1 Commento

  1. Ciao, sono stato a Santiago de Cuba recentemente e vi posso assicurare che i lavori li stanno facendo. In particolare anche il tetto della Cattedrale in Parc Cespedes lo avevano sistemato ad Aprile 2014.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.