Home » Noticias destacadas » BIT, tre giorni di incontri per definire il turismo di domani
Palmares-Varadero Gourmet

BIT, tre giorni di incontri per definire il turismo di domani

Immagine: www.bit.fieramilano.it

Folta presenza di enti e realtà italiane, affiancate da ENIT per la promozione unitaria, caratterizzate da proposte slow e sostenibili
• Panoramica di proposte dal mondo all’insegna di vacanze naturalistiche, sostenibili e responsabili
• Novità di quest’anno, il Villaggio ASTOI che rafforza la presenza in fiera degli operatori del turismo organizzato, valorizzandone il ruolo strategico all’interno della filiera turistica
• Ricco palinsesto di eventi con il tema “Bringing Innovation Into Travel”. Si parla di innovazione e sostenibilità

Dopo il successo dell’edizione digitale dello scorso anno, BIT 2022 torna in presenza a fieramilanocity da oggi a martedì 12 aprile prossimi: un autentico “giro del mondo in tre giorni” che consentirà agli operatori di approfondire la conoscenza di destinazioni e player e sviluppare opportunità di business.

Prossimità con fantasia, in Italia da Nord a Sud
Anche quest’anno gli strascichi della pandemia e le incertezze internazionali portano a riscoprire le vacanze di prossimità all’aria aperta. Località nel verde, lontane dalla folla, tra arte, tradizione, buona cucina e relax.
Tra le Regioni che portano le loro proposte slow e sostenibili, ad oggi hanno confermato Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto.
Presenti anche organizzazioni come l’Associazione Dimore Storiche Italiane o la Fondazione Arena di Verona, consorzi e locali tra le quali Bellagio, Bergamo, Bibione, Biella-Vercelli-Valsesia, Bormio, Brescia, Campi Flegrei, Cuneo, Cilento, Dolomiti, Fermo, Lignano, Novara, Penisola Sorrentina, Portofino, Tigullio, Valli del Canavese, Venezia o Volterra; numerosi Comuni, Province e Camere di commercio, oltre a “strade” enogastronomiche come la Strada del Radicchio Rosso di Treviso e Variegato di Castelfranco e la Strada del Vino della Franciacorta.

Un grande impegno da parte di enti territoriali e altri attori pubblico-privati che a BIT 2022 è sostenuto da ENIT, l’Agenzia Nazionale del Turismo, che promuove in modo unitario e innovativo la bellezza dell’Italia nel mondo.

Innovazione e sostenibilità in giro per il mondo
Innovazione e sostenibilità si confermano come i leitmotiv di BIT 2022 anche nell’offerta internazionale: dai parchi e le esperienze naturalistiche dei nostri vicini europei come Canarie, Formentera, Germania, Grecia, Malta, Romania, San Marino, e Slovenia, ai resort ecosostenibili nei Mari del Sud di Cuba, Maldive, Malaysia, Mauritius, Thailandia; dalle spettacolari escursioni in Egitto, Giordania, India, Iran, Israele o Marocco fino alle vacanze socialmente responsabili in Brasile o Cile, con una menzione particolare per i “great outdoors” americani rappresentati da Visit USA.

Conferma il ruolo chiave di BIT 2022 per il rilancio del settore, il Villaggio ASTOI, un progetto di ampio respiro che, per la prima volta insieme, ospita fino a 20 tour operator associati tra cui Alpitour, Alidays, Futura Vacanze, Guiness Travel, Ota Viaggi, Viaggi del Mappamondo. Presenti con i loro stand in manifestazione numerosi altri tour operator e network, da nomi storici quali Gattinoni, Nicolaus, Uvet o Welcome Travel, e realtà emergenti come Omega Viaggi e Shiruq Viaggi.

Tra le altre presenze, si segnalano vettori di rilievo nazionale, come Trenord, e internazionale, quali Air Europa, American Airlines, British Airways, TAP Air Portugal, la compagnia aerea Binter, e operatori crocieristici come Costa Crociere, MSC e Norwegian Cruise Line.

In totale sono più di 1.000 gli espositori (15% dall’estero da 35 paesi) che, grazie all’intensa attività di scouting svolta da Fiera Milano, a BIT 2022 possono contare per gli incontri di business sulla presenza in fiera delle più importanti realtà distributive italiane e su un programma di hosting che porterà a Milano buyer altamente profilati da 47 Paesi in rappresentanza di tutte le tipologie più rilevanti, in particolare da Europa (36%) e Nord America (16%), oltre che da Centro e Sud America, Medio Oriente e Africa.
Top Paesi di provenienza: Stati Uniti, Brasile, Emirati Arabi, Argentina, Germania, Paesi Bassi, Spagna.

Un’edizione ancora più green e innovativa
L’impegno verso la sostenibilità non si esaurisce nelle proposte degli espositori. BIT 2022 adotterà, infatti, pratiche più sostenibili anche per l’organizzazione della manifestazione: ad esempio, con l’utilizzo di materiali più facilmente riciclabili o riutilizzabili e iniziative per la riduzione dei consumi energetici, anche nell’ottica di un futuro percorso di certificazione. Le stesse pratiche verranno promosse e facilitate per l’applicazione da parte degli espositori.

Il ricco palinsesto di conferenze, convegni e seminari di approfondimento spinge ancora di più sull’acceleratore dell’innovazione sostenibile, grazie al filo conduttore “Bringing Innovation Into Travel” che attraverserà 5 macroaree: Hot Topics, Food Travel, Travel Lab, Sustainability, e Travel Tech.

In un momento così particolare per il settore, la formula multi-target di BIT Milano conferma la sua unicità e capacità di evolversi, adottando l’innovazione a tutto campo sia in un’efficace piattaforma per l’incontro tra domanda e offerta internazionali, sia con momenti di confronto e dialogo fondamentali per conoscere le tendenze emergenti.

L’appuntamento con BIT 2022 è a fieramilanocity fino a martedì 12 aprile 2022.

Fonte: www.bit.fieramilano.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.