Home » Uncategorized » Cuba punta sugli alberghi
Palmares-Varadero Gourmet

Cuba punta sugli alberghi

hotel, Cuba

Le proiezioni di settore per il resto dell’anno mostrano una pianificazione strategica.

 

Il settore  turistico a Cuba è in fase di miglioramento e di sviluppo, con l’obiettivo di diversificare l’offerta e soddisfare la domanda. Durante l’inaugurazione della Fiera Internazionale del Turismo Ftcuba 2013, il ministro del turismo nella nazione caraibica Manuel Marrero ha descritto le previsioni del settore per il resto di questo anno, periodo per il quale sono previsti inaugurazioni, ristrutturazioni, grandi eventi, nuovi prodotti e servizi.

Il Ministero del Turismo e tutte le istituzioni del turismo del Paese hanno analizzato, al di là della crisi economica globale, questioni di politica interna che in un modo o in un altro possano influenzare negativamente i flussi turistici.

“Abbiamo esaminato le strategie di promozione al fine di migliorare efficacemente la pubblicità e la ricerca di mercato che potrebbero consentire messaggi promozionali più completi e che mostrino il paese e le sue destinazioni turistiche in modo diverso –segnalano dal Ministero del Turismo- In questo senso, la campagna ‘Autentica Cuba’ ha raggiunto i suoi obiettivi nei suoi tre anni di vita: per evitare che perda di efficacia è stata aggiornata con nuove foto, video e messaggi, e diversificata.

Attualmente, si sta analizzando come proseguire in futuro la promozione: quali campagne pubblicitarie, l’uso di tecnologie di comunicazione in linea con le tendenze attuali, tenendo presente che la sfida principale è di essere orientati verso un maggiore utilizzo di Internet, delle reti sociali e di tutti gli strumenti che ogni giorno guadagnano terreno.

È stato inoltre avviato un processo di diagnosi e riclassificazione delle strutture turistiche del paese, in modo che le aziende che le possiedono e gestiscono possano dare priorità agli investimenti e ai miglioramenti per aumentare il comfort e la qualità dei servizi, al fine di sostenere la categoria cui ognuno appartiene.

Nel frattempo le aziende alberghiere cubane che gestiscono alberghi hanno completato il processo di costituzione di marchi a seconda delle categorie a cui appartengono, permettendo la realizzazione di manuali operativi e la standardizzazione dei servizi offerti nella stessa marca e nelle strutture della categoria: avrà il suo maggiore impatto nel migliorare la varietà e la qualità del cibo e l’animazione.
Durante lo scorso anno abbiamo aperto otto nuovi alberghi per un totale di 1300 camere in più, con le quali si raggiunge a livello nazionale la cifra di 60.552 camere , di cui il 65 % in strutture a quattro e cinque stelle”.

Continua inoltre il processo di rinnovamento e miglioramento delle strutture alberghiere esistenti, l’esecuzione di grandi manutenzioni e rifiniture a oltre 9800 camere. A tutto questo si aggiungono l’introduzione di servizi extra, come il delfinario e il Kite Surf a Cayo Guillermo, e l’acquisto di 350 autobus e più di 4360 auto per rinnovare e ampliare il trasporto turistico.

Nuovi impianti

Entro la fine del 2013 si prevede di inaugurare nuovi alberghi (Piedra Movida a Cayo Santa Maria, Flamenco II a Cayo Coco e il Pansea a Trinidad); verranno ampliati il Maria la Gorda, il Blau Costa Verde e il Paradisus Princesa del Mar.

Si prevede di iniziare la costruzione degli hotel Coralia a Cayo Coco, l’Internacional a Varadero, l’Iznagas a Trinidad, l’Albatros e l’espansione dell’Hotel Playa Pesquero a Holguin.

Tutte le azioni intraprese dal settore turistico nazionale rispondono alla strategia di sviluppo del turismo cubano che prevede, a partire dal 2020, di raggiungere le 85.592 stanze. E’ un progetto che raggiungerà nel suo momento di massimo sviluppo le oltre 42.000 nuove camere e ha il suo punto più significativo nello sviluppo dei cayos del nord da Villa Clara a Camagüey: Cayo Santa María, Las Brujas, Cayo Coco, Cayo Guillermo, Cayo Paredón Grande, Cayo Romano, Cayo Cruz, Guajaba e Sabinal.

Nel frattempo l’agenzia immobiliare Almest e il gruppo Gaviota stanno lavorando alla preparazione di un importante opera di sviluppo che verrà eseguita sulla penisola del Ramón, località della provincia orientale di Holguin, che con tre spiagge Carmona, Cayman e Baracutey), offrirà ai turisti 10.000 nuove camere.

Come parte della strategia per aumentare la capacità alberghiera nelle città di maggiore domanda si stanno preparando investimenti per costruire tre alberghi del gruppo Gaviota a L’Avana Vecchia (Packard , Prado e Malecón e la Manzana de Gómez) e da parte del gruppo Gran Caribe gli hotel  Regis e New York; si vogliono anche realizzare lavori importanti per il miglioramento dell’Hotel Habana Libre, del Riviera, del Commodoro e dell’ Arenal, essendo in fase di completamento l’Hotel Capri.

A Viñales si dovrebbero cominciare i lavori per ingrandire l’ Hotel San Vicente e ci si prepara per l’imminente costruzione di due nuovi impianti. Nella città di Trinidad si sta ristrutturando il Palazzo Iznaga e si preparano tre nuovi alberghi sulla spiaggia di Ancón, mentre nel centro storico di Camagüey si sta lavorando all’Hotel Santa Maria e ci si prepara quest’anno ad avviare altre tre strutture.

Intanto Varadero ha una strategia chiara che la consoliderà come la destinazione di vacanza principale nel paese, e per questo è stato realizzato da tutte le agenzie uno studio per facilitare la riorganizzazione e lo sviluppo di questo importante centro turistico.

A seguito di queste indagini, lungo la penisola si stanno rimuovendo le installazioni non compatibili con lo sviluppo del turismo: “Abbiamo demolito le strutture che in passato erano state costruite sulle dune della spiaggia –segnalano dal Ministero del Turismo- Ora è in corso uno studio del paesaggio che prevede grandi investimenti infrastrutturali: tra gli altri il sistema sotterraneo degli impianti elettrici e il completamento dell’autostrada”.

Proseguono inoltre i lavori dell’Hotel Las Conchas a Cayo Buba, è cominciato l’ampliamento di Paradisus Varadero, il miglioramento delle Marine Darsena e la base nautica Chapelín, prevedendo anche di iniziare il prossimo anno la costruzione di un parco acquatico.

“Stiamo lavorando anche sul fronte dei collegamenti aerei –proseguono dal Ministero del Turismo- 36 compagnie aeree operano nel nostro Paese e stiamo  lavorando alla modernizzazione degli aeroporti di L’Avana, Cayo Coco, Santiago de Cuba, Santa Clara e Camaguey, per i quali sono state acquisite attrezzature speciali e nuove tecnologie per i servizi negli aeroporti e sei nuovi aerei, tre dei quali saranno operativi a breve”.

La politica del trasporto aereo influenza il rafforzamento di Cuba come destinazione turistica, con la concessione di autorizzazioni di esercizio per i vettori aerei stranieri, così come la modifica e la negoziazione di accordi bilaterali per un maggior numero di compagnie aeree straniere che operano sull’isola.

Un altro aspetto a cui si sta lavorando è lo sviluppo e la diversificazione degli investimenti con capitale straniero, per i quali si continua ad aggiornare il portafoglio delle opportunità di business e, in parallelo, si sta ultimando l’approvazione della “Politica settoriale per gli investimenti esteri” e la promulgazione di una legislazione necessaria al fine di avviare progetti di costruzione associati ai campi da golf.

Per quanto riguarda gli sviluppi immobiliari vincolati al turismo, principalmente campi da golf, è già stato completato il processo di negoziazione di uno di loro: il progetto di Carbonera a soli 15 km da Varadero, per il quale i gruppi Palmares e Havana Resorts (quest’ultimo del Regno Unito) hanno deciso di costruire un complesso residenziale con 750 appartamenti, 200 bungalow, un albergo di lusso, complessi commerciali, un campo da golf da 18 buche, investimento che si svilupperà una volta istituita la joint venture.

In base ai cambiamenti in atto nel Paese, Cuba è passata a uno stadio superiore di relazioni tra forme non statali di gestione, per un totale di più di 2240 ristoranti, 6115 camere in affitto in valuta estera e 950 case complete. A tali piani va aggiunto che le aziende turistiche e le agenzie di viaggio possono commercializzare questi prodotti e, a loro volta, possono anche beneficiare di servizi quali la formazione offerta nel sistema scolastico del turismo, a parità di condizioni con le altre istituzioni settore.

Come uno dei rami che maggiormente si distingue nel settore, il turismo di eventi rimane una priorità. Tra gli eventi che attirano quantità significative di turisti e pubblico internazionali vi sono generalmente la Montecristo Golf Cup, il Festival del Habano, il Festival della Salsa, il Congresso Internazionale sull’Educazione, la Fiera Internazionale del Libro e l’Incontro Internazionale delle Accademie di Danza.

Volendo citare solo i più rappresentativi nel resto dell’anno si ricordano anche eventi come Turnat (che mette in evidenza il lavoro svolto nel settore del turismo naturalistico), l’Incontro degli Amici di Partagas, il Festival Gastronomico dell’Avana, la Fiera Internazionale dell’Avana e il Festival Internazionale del Nuovo Cinema Latinoamericano.

Inoltre  sta diventando un evento turistico il fatto che diverse città cubane si stiano preparando a festeggiare i loro 500 anni dalla fondazione. Nel 2014 festeggeranno questo anniversario Las Villas de Trinidad, Sancti Spiritus e Camagüey; nel 2015 Santiago di Cuba e nel 2019 L’Avana.

Significativi investimenti sono stati realizzati per garantire i festeggiamenti in ciascuna di queste città, che ogni giorno di più si stanno affermando come principali destinazioni turistiche e costituiscono un prodotto unico e irripetibile.

Secondo i progetti qui descritti il turismo cubano  prevede grandi progressi mirati alla diversificazione e al miglioramento. Le proiezioni di settore per il resto dell’anno mostrano una pianificazione strategica che cerca di mantenere un elevato standard per i principali settori dell’economia di una delle principali destinazioni turistiche dei Caraibi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.