Home » Continente Turismo News » FITUR 2019 mostrerà come la tecnologia risveglierà le emozioni degli ospiti, in FITURTECHY
Palmares-Varadero Gourmet

FITUR 2019 mostrerà come la tecnologia risveglierà le emozioni degli ospiti, in FITURTECHY

FITUR 2019 mostrerà come la tecnologia risveglierà le emozioni degli ospiti, in FITURTECHY

Foto: www.ithotelero.com

Il Turismo rappresenta uno dei principali motori di sviluppo, e la sua crescita, secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT), è oggi più rapida nell’insieme dell’economia mondiale. In questo momento, uno su dieci impieghi generati ha a che vedere con il suffetto settore. L’OMT stima che, in 2030, il turismo sarà il 12% del PIL mondiale e la cifra di viaggiatori ascenderà a1,8 miliardi in tutto il mondo. Tuttavia, anche il turismo genera un’importante impronta ambientale e sociale, dato il forte impatto del settore e la pressione che le elevate cifre di visitatori generano sulle risorse e le infrastrutture di molte destinazioni.

Con l’obiettivo di contribuire ad identificare modelli di turismo in grado di affrontare queste sfide, IFEMA/FITUR ha spinto l’osservatorio FiturNext, una piattaforma di convergenza settoriale che servirà da catalizzatore dei progetti ed iniziative turistiche che da distinte parti del mondo guardano già verso il futuro. Un ambiente in cui imprese, istituzioni, organismi e destinazioni condividano, da distinti angoli, l’obiettivo comune di contribuire a generare un impatto positivo, sia nell’esperienza dei visitatori sia in quella dei residenti, così come nello sviluppo delle destinazioni e nell’equilibrio del pianeta. L’osservatorio sarà aperto, pertanto, a tutte quelle iniziative che promuovano un turismo impegnato ed inclusivo, nel quale i differenti attori contribuiscano attivamente a migliorare la qualità dell’attività turistica.

Per ciò, FiturNext stabilirà un processo di individuazione e diffusione di iniziative allineate con i valori incorniciati in questo modello di turismo, che tratti di alternative a questioni come il turismo eccessivo, la creazione di lavori inclusivi, lo sviluppo locale o la mobilità sostenibile, tra altre. Per fare parte dell’Osservatorio gli espositori possono condividere le iniziative nell’unione FiturNext.

“FiturNext nasce a partire dalla domanda ‘Come può essere il turismo del futuro?’. Oltre la sua ripercussione economica, l’attività turistica rende evidente la ricchezza culturale e naturale, facilita l’incontro tra individui e fomenta la crescita personale dei viaggiatori. Per ciò invitiamo tutti gli attori inclusi nel settore a partecipare ad una conversazione globale, per mettere in valore tutti i benefici di questa industria e spingere i modelli di turismo che vogliamo in un futuro vicino, responsabile e con impatto positivo”, afferma Eduardo López-Puertas, direttore generale di IFEMA.

La profondità del progetto richiederà un lavoro a lungo termine, e la partecipazione attiva di tutti quegli agenti che condividono gli stessi obiettivi di responsabilità e di qualità intorno al turismo. In questo senso, l’osservatorio FiturNext si metterà in moto durante FITUR 2019, che si celebrerà dal 23 al 27 gennaio 2019, a Madrid, e cederà spazio alle diverse fasi del progetto, fino a 2021, anno in cui si presenteranno le principali conclusioni e modelli convenuti per l’edificazione del turismo del futuro.

Fonte: www.ifema.es 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.