Home » Continente Turismo News » Google si associa con l’OMT per avanzare nello sviluppo di competenze digitali
Palmares-Varadero Gourmet

Google si associa con l’OMT per avanzare nello sviluppo di competenze digitali

Google si associa con l'OMT per avanzare nello sviluppo di competenze digitali

Foto: OMT

Le competenze digitali sono di vitale importanza per la competitività di un settore come quello turistico che si caratterizza per il cambiamento tecnologico e la creazione costante di nuovi modelli di affari.

Informa l’Organizzazione Mondiale del Turismo, OMT, in un comunicato stampa, che l’associazione con Google ha come oggettivo promuovere la conoscenza, la formazione e la crescita nel settore turistico. Google offrirà il suo appoggio ai membri dell’OMT per fare fronte alle nuove tendenze digitali ed al processo di trasformazione che sta sperimentando il turismo e che il settore deve assumere per approfittare al massimo il suo potenziale di sviluppo e il suo contributo alla sostenibilità.

L’accordo fu annunciato durante un dialogo di alto livello su competenze digitali nel settore turistico, in occasione l’ITB di Berlino, la principale fiera internazionale del settore. In quello contesto si fece enfasi sullo sviluppo di competenze digitali che è una delle grandi priorità delle destinazioni di tutta l’Europa, espone la notizia dell’organismo internazionale.

“Questo accordo con Google ha la speciale attenzione che l’OMT dedica alla formazione, lo sviluppo di attitudini e l’impiego, il filo conduttore di tutte le nostre iniziative di questo anno”, affermò Zurab Pololikashvili, Segretario Generale dell’OMT. “Google è Membro Affiliato dell’OMT e questa associazione dà segnali che la collaborazione pubblica e privata è essenziale affinché il turismo rafforzi il suo ruolo come veicolo dello sviluppo sostenibile”, aggiunse.

Lutz Behrendt, leader dell’industria di viaggi di Google, affermò che: “Più della metà delle entrate generate dal turismo nell’UE procede da ricerche o riserve realizzate in internet. Confidiamo in che, se equipaggiamo i ministeri di turismo con le competenze, strumenti e programmi di cui hanno bisogno per commercializzare i prodotti on-line con sicurezza, faremo crescere le opportunità di impiego e di generazione di entrate nel settore. In un programma di turismo simile a quello che realizziamo in Grecia, il 68% delle imprese partecipanti confermarono che avevano ottenuto risultati concreti derivati dalla nostra formazione, come per esempio, un aumento dei visitatori al suo sito web o ai loro stabilimenti fisici.”

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.