Home » Turismo » Gruppo di Turismo Gaviota: 30 anni insieme allo sviluppo del turismo a Cuba
Palmares-Varadero Gourmet

Gruppo di Turismo Gaviota: 30 anni insieme allo sviluppo del turismo a Cuba

Gruppo di Turismo Gaviota: 30 anni insieme allo sviluppo del turismo a Cuba
Il gruppo leader del turismo cubano prevede di chiudere il 2018-anno del suo 30º anniversario – con 33 200 stanze alberghiere, in 93 alloggi, quello che equivale approssimativamente al 50% della pianta d’alloggio di Cuba. Tale obiettivo si raggiungerà con l’aggiunta di Gaviota alle sue capacità di più di 2 750 nuove stanze.

L’informazione fu fatta conoscere da Frank País Oltuski, vicepresidente di Marketing dell’entità durante FITCuba 2018, celebratasi recentemente nella destinazione Cayos de Villa Clara.

Durante la sua relazione, fece un riassunto dettagliato sulle più recenti e prossime aperture: “nello scorso marzo aprimmo in Jardines del Rey, il Grand Muthu Hotel Cayo Guillermo, di 500 stanze; insieme a questo entrarono nella fase conclusiva l’hotel Punta Rasa II, di 500 stanze; ed il Pilar I, di 245 stanze, un alloggio ad alto standard la cui apertura è programmata per settembre venturo.

L’Ocean Arenas Blancas, di 546 stanze, vicino al hotel Quebrada, di 60 stanze, annunciano l’esordio di Cayo Cruz, come nuova destinazione turistica al nord di Camagüey; mentre più avanti, questo stesso anno, entrerà in sfruttamento l’Iberostar Holguín, di 638 stanze.

In quello che sarà un grande avvenimento che genera già attese per la sua qualità, la privilegiata ubicazione e il tipo di prodotto, inauguriamo all’Avana l’Iberostar Grand Hotel Packard, di 321 stanze, che rafforzerà l’offerta di hotel di lusso nella città, iniziata con l’apertura del Grand Hotel Manzana Kempinski, il quale ha avuto un’eccellente accoglienza.

Si va avanti, ugualmente, nell’ampliazione o sviluppo di destinazioni come Varadero, Cayo Muralla Grande, Cayo Cruz, la Penisola di Ramón de Antilla – al nord di Holguín – e L’Avana.

“Nella capitale del paese abbiamo 1 892 stanze e si pianifica l’aggiunta, verso 2025, di altre 7 000 nuove stanze alberghiere per contribuire a ridurre il deficit di alloggi nella città.

Situato di fronte al Castello della Punta, nell’imboccatura del canale di entrata della baia, con il Morro come fondo, nel 2019 aprirà l’hotel Paseo del Prado, di 250 stanze; mentre in altri privilegiati spazi come Prima tra D ed E, nel Vedado; e Terza e 70, in Playa, incominciarono i lavori per la costruzione di vari moderni hotel che devono inaugurarsi verso il 2 021.

Glorie antiche come il Gran Hotel, l’edificio della fabbrica di sigari Corona – vicino al Museo della Rivoluzione -, all’hotel Regis, il Palazzo di Cueto e quello del Marchese di Monte Bello, si ristrutturano e riapriranno trasformati in alloggi di lusso di Habaguanex nel Centro Storico dell’Avana, successivamente fino a 2021, sommandosi alle azioni con le quali saluteremo i 500 anni della fondazione della città di San Cristobal dell’Avana”, aggiunse.

Rispetto ai Cayos Santa María, Ensenachos e La Brujas, sedi principali di FITCuba 2018, riferì Oltusky che, nel 1999 erano disponibili 24 stanze, oggi sono 10 572 stanze, in 17 hotel.

Inoltre, un’ampia promozione extralberghiera aspetta il visitatore: la destinazione ha un bel Delfinario e la Marina in piena operazione, seconda più importante del Gruppo a Cuba, con un’eccellente flotta di catamarani, imbarcazioni per passeggiate private, yacht per l’immersione, come la migliore e più varia offerta di pesca, con modalità come il trolling, il fly e la pesca di altura.

“Menzione speciale merita l’escursione Crociera del Sole che, sebbene gode di gran accettazione in tutte le destinazioni di Gaviota, in Cayos di Villa Clara, ha la particolarità di essere una passeggiata ad alto valore paesaggistico, sempre in presenza di solitario cayuelos di cuore verde e spiagge vergini bagnate da acque di una trasparenza infinita; barriere coralline di gran colorito; il delfinario, pranzo marinaro e bar free”, affermò il dirigente.

Sottolineò ugualmente la possibilità di “esplorare i labirintici canali della cayería su motoscafi, zigzagando attraverso luoghi impervi di acque basse, in mezzo ad una giungla di mangrovie centenarie neile cui acque cristalline il riflesso del cielo offre la sensazione che si naviga tra le nuvole.

Si sommano alle opzioni ricreative: i posti turistici La Estrella, Las Dunas, las Salinas, e Las Terrazas, le due ultime di recente apertura.

Il vicepresidente di Marketing di Gaviota risaltò che in occasione della fiera di turismo e come parte dei lavori di recupero dopo il passo del devastatore uragano Irma, le installazioni dei Cayos di Villa Clara ricevettero un profondo e monopolizzatore programma di miglioramenti e rinnovazione, si ampliarono i servizi di trasporto terrestre e l’offerta nautica e di escursioni.

“Questioni tali come la provvista di acqua, la paesaggistica e la segnaletica della destinazione, la generazione elettrica, il trattamento di residuali ed altri molti ambiti decisivi per la vitalità di un’operazione turistica in permanente espansione hanno ricevuto il più deciso appoggio”, precisò.

Raccomandò tra le destinazioni con i quali l’agenzia può collegare il visitatore a Remedios, l’ottava città fondata dagli spagnoli a Cuba; o a Santa Clara, uno dei cui principali simboli sono il mausoleo di Ernesto Che Guevara, L’Avana, capitale di Cuba il cui Centro Storico è Patrimonio dell’Umanità, e di uguale condizione, alla città di Trinidad, gioiello dell’architettura coloniale in Iberoamerica che può accordarsi a un bagno di natura in Topes de Collantes, Paesaggio Naturale Protetto ed uno degli scenari più rilevanti del paese per gli amanti dell’ecoturismo.

Aggiunse che si lavora ugualmente nel miglioramento continuo dei servizi di trasporto con nuovi autobus in vari formati, tra cui alcuni di tipo esecutivo per riunioni itineranti di formato ridotto e due modelli di Peugeot Bóxer per escursioni piccole e private.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.