Home » Turismo » Il settore extralberghiero celebra i 500 anni dell’Avana
Palmares-Varadero Gourmet

Il settore extralberghiero celebra i 500 anni dell’Avana

Il settore extralberghiero celebra i 500 anni dell'Avana

Il Gruppo Imprenditoriale Cubasol prevede numerosi interventi per rinnovare e migliorare l’immagine di varie installazioni del settore extralberghiero, per celebrare il 500º anniversario della fondazione della Villa di San Cristobal de La Habana (San Cristoforo dell’Avana).

In esclusiva concessa a TTC, Doralis Velázquez Silega, Direttrice Commerciale della suddetta società, informò che è già iniziato un nuovo progetto: il Tour dei Bar, un percorso che riesce a combinare le offerte dell’Avana Vecchia e dell’Avana Moderna.

In questo modo, si possono visitare i principali bar della città, specialmente quegli appartenenti all’Impresa Extralberghiera Palmares: La Bodeguita del Medio, il ristorante-bar Floridita, Los Jardines del 1830 ed il ristorante El Aljibe. Inoltre, si impartiscono lezioni interattive di elaborazione dei cocktail e si presentano le unioni degli stessi con gli Habanos, con il proposito di mostrare il miglior modo di godere, contemporaneamente, un buon cocktail ed il migliore sigaro del mondo.

Aggiunse l’intervistata che alle attività si unirà una squadra di animatori dell’agenzia di spettacoli artistici Turarte, che accompagnerà nell’autobus offerto da Transtur gli appassionati del mondo dei cocktail.

Si lavora ugualmente nella rinnovazione di prodotti rappresentativi della città, tra cui i ristoranti La Torre e Tocororo, i complessi turistici La Cecilia e La Macumba. Lo stesso lavoro si prevede nel cabaret Tropicana, che compie 80 anni in 2019, con novità nel suo spettacolo Oh Habana!

Il riscatto delle tradizioni della capitale sarà un’altra delle priorità. Perciò La Bodeguita del Medio, Floridita, il negozio La Triada ed il Palazzo dell’Artigianato saranno installazioni famose di Cubasol che vestiranno di gala. In questi due ultimi prodotti possono realizzarsi differenti attività, tra cui visitare le gallerie di negozi Caracol, che mostrano i valori dell’artigianato all’Avana, con la possibilità di conoscere gli artigiani e “torcedores” di sigari come José Castelar, “Cueto”, con sei Record Guinness.

Secondo Doralis Velázquez, un’ampia campagna di comunicazione farà conoscere a livello nazionale ed internazionale ognuna delle azioni che contribuiranno all’abbellimento e rinvigorimento della capitale cubana come destinazione turistica.

Annunciò che l’impegno si estenderà ad altre province del paese, come Pinar del Río, con lo sviluppo dei prodotti che si offrono nei poli di Viñales e Cayo Jutía, questo ultimo molto innovativo, attrattivo sia per godere un giorno di spiaggia sia per celebrare un matrimonio o fare immersione.

“Abbiamo previsto l’aumento della quantità di eventi turistici che svilupperemo in 2019, al fine di andare oltre le competizioni già istituite come il Torneo Internazionale della Pesca del Pesce Spada “Ernest Hemingway”, il FotoSub che si è esteso fino a Cienfuegos, il Varadero Gourmet, il Cuba Golf, tra altri”.

“Come novità celebreremo il Delfimares, a Cienfuegos, incontro internazionale per spingere le strategie di conservazione dell’ecosistema marino e dei delfini; a Santiago de Cuba si svolgeranno nuovi eventi nautici di pesca”.

“Realizzeremo, inoltre, il Daiquirí Novel, dedicato ai giovani che incominciano a lavorare nel mondo dei cocktail; il Trinidad Bartender che ebbe una prima edizione molto ben accolta nel 2017; e Varadero sarà sede, per la prima volta, nel 2019, dell’appuntamento Selezione di Maestri, dedicato alla cultura del rum ed ai clienti affiliati alla Casa del Rum di quel polo turistico”.

Rispetto alla Casa del Rum, spiegò che il posto ha avuto gran successo, con una rinnovazione del negozio dove il servizio va oltre la vendita del conosciuto rum cubano, poiché i suoi lavoratori fanno conoscere l’origine del prodotto e la sua storia ed offrono degustazioni, azioni che hanno fatto della Casa un posto molto popolare, specialmente per il mercato europeo.

Così, il 2019 sarà un anno importante per il turismo cubano, in cui, senza dubbi, il settore extralberghiero avrà un notevole protagonismo come complemento ideale che trasformerà L’Avana in un posto di obbligata visita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.