Home » Continente Turismo News » Il turismo, leader tra i principali settori economici mondiali
Palmares-Varadero Gourmet

Il turismo, leader tra i principali settori economici mondiali

Il turismo, leader tra i principali settori economici mondiali

Le cifre riflettono una forte domanda continua in un ambito economico generale favorevole. Foto: potowizard/123rf

Madrid, Spagna.-  Gli arrivi di turisti internazionali sperimentarono una crescita inter-annuale del 5% nei primi nove mesi del 2018, secondo gli ultimi dati sul turismo mondiale pubblicati dall’Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT).

Le cifre riflettono una forte domanda continua in un ambito economico generale favorevole.

Il turismo internazionale mostrò una forte crescita in tutte le regioni del mondo nei primi nove mesi di quest’anno, spinto dalla solida domanda proveniente di importanti mercati emittenti. Asia ed il Pacifico sono alla testa della crescita, +7%, seguite dall’Europa e il Medio oriente, +6% ognuna, Africa, +5%, e le Americhe, +3%.

Nonostante la crescita, comparativamente più lenta, registrata traLuglio e settembre, l’OMT stima che le destinazioni di tutto il mondo ricevettero 1,083 miliardi di arrivi internazionali fino a settembre, cioè, 56 milioni più che durante lo stesso periodo in 2017.

Fino alla data, i risultati del 2018 sono in corrispondenza con le previsioni di crescita dell’organismo internazionale per l’anno, che oscillavano tra il +4% ed il +5%.

Con poche eccezioni, i dati preliminari sulle entrate dal turismo internazionale confermano la tendenza positiva osservata negli arrivi, e risultati particolarmente favorevoli nelle destinazioni asiatiche, con la Cina alla testa, e nelle europee, con Regno Unito in primo posto.

D’altra parte, i dati preliminari sulla spesa del turismo per i primi nove mesi dell’anno riflettono una maggiore domanda proveniente da importanti mercati emittenti.

La Federazione della Russia, +15%, lanciò il maggiore incremento dalla spesa e continua a rimettersi con forza dopo alcuni anni di calo. Il Regno Unito segnalò una crescita del 10%, così come la Francia, seguiti dagli Stati Uniti, il secondo mercato emittente più grande del mondo, con un 7%.

Fonte:  OMT

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.