Home » Noticias destacadas » La Germania impose nuovo record di arrivi a Cuba
Palmares-Varadero Gourmet

La Germania impose nuovo record di arrivi a Cuba

La Germania impose nuovo record di arrivi a Cuba

“Il turismo tedesco va oltre la modalità di sole e spiaggia; sono avidi riceventi della nostra cultura, natura, patrimonio e storia, che intrecciano nei percorsi per l’Isola.”

Intervista con Isabel Docampo Torres, Consigliere di Turismo dell’Ambasciata di Cuba in Germania

Autore: Josefina PIchardo, Trtaduzione: Giselle Sarracino

Innanzitutto, secondo lei, che fattori o circostanze favorirono che la Germania chiudesse il 2017 come quarta emittente a Cuba?
La Germania non è soltanto la prima emittente europea per Cuba, ma anche quella che impose un nuovo record di arrivi in 2017, con 243 408 visitatori. La positiva dinamica economica che mantiene questo paese che incide su un progresso favorevole del mercato dentro la Comunità Europea, unita alle azioni di marketing, la pubblicità istituzionale, l’incremento della diversità del prodotto turistico cubano, il riconoscimento alla sua permanenza nell’evoluzione e sviluppo del turismo che lo portò ad essere paese invitato della fiera FITCuba 2017, celebrata in Holguín, furono alcuni dei fattori che l’ubicarono in questa posizione.

Quali sono le principali azioni commerciali e di promozione previste dalla destinazione per mantenere la progressione di arrivo di visitatori tedeschi?
Continuare con le campagne di promozione insieme ai principali operatori turistici, linee aeree ed agenzie di viaggi del mercato, dirette a stimolare la domanda; partecipare alle principali fiere, lavorare nella diversificazione del prodotto per stabilire le nicchie del turismo specializzato; mantenere un follow up continuo sull’incremento della qualità dell’offerta turistica e rivitalizzare l’infrastruttura esistente, saranno tra le principali mete del presente anno, allo stesso modo che si elabora un ambizioso programma di sviluppo turistico.

L’intensificazione dell’impiego delle tecnologie più avanzate dell’informazione e le comunicazioni nella commercializzazione, insieme alla nuova campagna della destinazione: Cuba, la abiti, la ami, appoggeranno tutte queste azioni da realizzare.

Riguardo alle preferenze, motivazioni di viaggio e poli turistici più visitati, come caratterizza il mercato tedesco che sceglie Cuba?
Il turismo tedesco va oltre la modalità di sole e spiaggia; sono avidi riceventi della nostra cultura, natura, patrimonio e storia, che intrecciano nei percorsi per l’Isola. Attraverso questi programmi possono vivere l’Autentica Cuba e scambiare con il suo ospitale popolo; ugualmente, riconoscono la sicurezza dell’Isola e l’alto livello educativo dei suoi abitanti.

Secondo quanto spiegato da lei nella risposta alla domanda anteriore, si può parlare specificamente di un portafoglio di prodotti orientato al mercato tedesco nella Destinazione Cuba o ad alcuno dei poli turistici dell’Isola?
Ogni giorno, Cuba propone investimenti ambientali in una scommessa su un turismo sostenibile. Contiamo su famosi posti dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità e Riserve della Biosfera in differenti regioni del paese, così come numerosi monumenti nazionali.

Nei Caraibi, abbiamo vari premi Travellers´Choise del portale di viaggi TripAdvisor, tali come il riconoscimento del Museo di Belle arti tra i 10 migliori della regione, la spiaggia Paradiso in Cayo Largo del Sur e vari hotel. Lo sviluppo dell’attività non statale in alloggio, gastronomia ed altri servizi continuerà come offerta complementare che arricchisce i programmi di questo mercato.

La Germania impose nuovo record di arrivi a Cuba

L’Avana. Foto: Mintur

Allo scopo di garantire i voli domestici per migliorare l’operatività dei circuiti, gli opzionali e i combinati, abbiamo un’aeronave che realizza voli tra i differenti poli turistici.

Inoltre, migliora l’infrastruttura all’interno del paese usando l’investimento straniero negli alberghi, con il proposito di elevare la sua qualità, aspetto questo che risponde ad una delle domande del mercato tedesco, così s’incrementano gli standard dei percorsi, il principale prodotto che ci distingue nell’area dei Caraibi.

Come si garantisce l’operazione aerea per muovere il flusso turistico dalla Germania verso l’Isola?
Attraverso le linee aeree Condor, Eurowings e la recente addizione di Azur Air. Con tutte operiamo per aumentare la domanda verso la destinazione, poiché con l’uscita della linea aerea Air Berlin dichiaratasi insolvente in agosto passato, abbiamo avuto riduzione nelle capacità di passeggeri per il presente anno.

Quali sono i principali operatori turistici che apportano volume alla commercializzazione di Cuba dalla Germania?
Lavoriamo con tutti gli operatori turistici del mercato, sia i grossisti, che hanno capacità riservate nella destinazione, sia i medi e piccoli operatori che muovono un turismo più specializzato.

In che modo interviene il mercato tedesco nelle operazioni di crociere che includono l’Isola come punto di sbarco?
Questo è il segmento che più crebbe l’anno scorso in Germania, attorno al 14%, ed è parte del catalogo che promuovono gli operatori turistici tedeschi. In più d’una occasione nel terminal di crociere dell’Isola si è visto il Ms Berlin, della compagnia FTI, con eccellenti risultati. È una modalità che possiamo ampliare, data l’incertezza che esiste oggi bei confronti dei viaggi terrestri per effetto del terrorismo in alcune destinazioni.

Potrebbe riferirsi alla partecipazione della Germania nell’investimento straniero nel turismo cubano?
Lavoriamo per incentivare e ampliare la stessa. Nei cayos del nord, in particolare, a Cayo Coco, c’è un’installazione extralberghiera denominata Torre de Cristal (Parque Escalada Rocarena) progettato dall’impresa tedesca Crystal Tour, oltre all’appena inaugurato Cableski, a Cayo Guillermo, ambedue con la compagnia tedesca Con-Impex. Questa impresa firmò un memorandum durante la passata edizione di FITCuba per uno sviluppo immobiliare associato alla marina, a Cienfuegos, tra altri progetti che hanno già trattato con la maggiore delle Antille.

Altre imprese che appena cominciano sono la BERmeeCU GmbH con il progetto Habana Globo Parque per il 500 Anniversario dell’Avana, così come la FRS Förde Reederei Seetouristik GmbH & Co. Kg, per il trasporto marittimo.

Presenta la delegazione cubana in ITB 2018 alcune novità di interesse per il mercato tedesco?
Abbiamo un’ampia delegazione di Cuba in ITB, dove sono presenti tutte le entità che interagiscono con il settore del turismo a Cuba: i principali gruppi alberghieri cubani, le catene alberghiere associate; i principali ricettivi del paese come Havanatur, Cubatur, Viaggi Cubanacán, San Cristobal, Amistur ed ECOTUR, oltre ai Servizi Medici Cubani, l’Agenzia di Turismo Culturale Paradiso e il Campeggio, tra altri, presentano un innovativo portafoglio di servizi che permetterà di ampliare e diversificare il prodotto turistico cubano per il mercato tedesco e captare nuovi segmenti. A questo si somma la promozione della 38ª Fiera Internazionale di Turismo, FITCuba 2018, sa celebrarsi dal 2 al 5 maggio in Cayo Santa María, al nord di Villa Cara, che questo anno è dedicata al Regno Unito.

Vuole riferirsi a qualche altro aspetto?
Cuba ha conformato un ampio piano fino al 2030, con la priorità sullo sviluppo immobiliare, campi di golf, hotel, parchi tematici e marine, il che permetterà di continuare a lavorare nell’aggiornamento del prodotto turistico, elevare la sua qualità e continuare le azioni di comunicazione e commercializzazione che stimolino i nostri soci e collaboratori a scommettere sulla destinazione Cuba.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.