Home » Eventi » La notte bianca di Mérida: un invito a cambiare i consumi culturali del fine settimana
Palmares-Varadero Gourmet

La notte bianca di Mérida: un invito a cambiare i consumi culturali del fine settimana

Foto: TTC.

Dopo due anni di sospensione a causa della pandemia di Covid-19, la Notte Bianca torna a Mérida nella sua edizione di maggio 2022 con lo slogan «Vivi di nuovo». Per quanto riguarda l’evento e il suo vasto programma culturale, Travel Trade Caribbean ha parlato in esclusiva con l’antropologo Dr. Irving Gamaliel Berlin Villafaña, direttore della Cultura della città di Mérida, Yucatán.

Per sei ore, le famiglie yucateche e i visitatori dello stato potranno godere le varie attività che si svolgeranno sabato prossimo, 28 maggio, nelle 71 sedi, tra cui 10 parchi, 2 teatri, 13 forum alternativi e 7 musei.

Riguardo alle origini di questa proposta, Berlin Villafaña ha commentato che si tratta di un’iniziativa europea molto antica, che ha cominciato a svilupparsi in alcuni paesi come Francia e Spagna; e ogni località lo ha sviluppato in modo diverso. In Francia, ad esempio, è una notte di incoraggiamento all’arte contemporanea. In Spagna, invece, hanno una filosofia diversa: a Siviglia e Malaga, ad esempio, sono più andalusi, con musica popolare. Ma in sostanza, la notte bianca è un invito a cambiare il consumo culturale del fine settimana.

La Notte Bianca è una provocazione all’insonnia, al non dormire, un evento caratterizzato da intensità, innovazione e integrazione. «Nelle nostre città -dettaglia il Direttore della Cultura del Comune di Mérida-, ogni fine settimana c’è un maggiore sviluppo della cosiddetta economia creativa, che sostanzialmente lavora con teatri, bar, ristoranti; e il messaggio che trasmette la Notte Bianca è che, proprio mentre visiti questi luoghi, tra le 8 di sera e le 2 di mattina puoi anche visitare un museo, una galleria, un teatro, uno spettacolo teatrale o delle arti sceniche.

Secondo l’ufficialità, l’evento, alla sua 13a edizione, ha organizzato due Notti Bianche annuali per sei anni consecutivi, tranne durante il periodo della pandemia che è stato sospeso. In questa occasione partecipano all’evento 31 gallerie, 15 musei, circa 12 spazi indipendenti, oltre a bar e ristoranti. “Un festival di arte e cultura per espandere il consumo culturale”, ha affermato.

Caratterizzando la Notte Bianca di Merida, l’antropologo ha evidenziato l’uso del centro storico come meccanismo di convivenza, dove i quartieri hanno un’offerta culturale (gallerie, teatri, musei…) finanziata dal Comune di Mérida, e le persone hanno questo tipo di consumo culturale.

Uscire di nuovo per le strade

Dopo due anni di lockdown, finalmente torna la Notte Bianca. Questo è un evento in cui nello spazio pubblico convivono 30.000 o 40.000 persone e, in condizioni post-pandemia, la sfida di avere così tante persone insieme è grande. Mérida è molto entusiasta di essere di nuovo in strada e potrà scegliere tra più di 170 attività e spettacoli di 880 artisti, inclusa una performance del gruppo cubano Síntesis.

Come già accaduto nelle precedenti edizioni, nelle gallerie e nei musei saranno distribuiti braccialetti che consentiranno ai partecipanti di ottenere uno sconto del 10% in venti ristoranti.

Nonostante la vocazione del centro storico che ha la Notte Bianca, perché molto vivace, a volte si pensa che sia troppo piccolo per l’iniziativa —ha un record fino a 60mila persone—, ma è una cosa che il tempo dirà. In questa occasione il programma ha previsto anche spazi esterni al centro.

Questa edizione include attività nell’atrio della Cattedrale, il piano terra del Palazzo Municipale, l’asta del Paseo de Montejo, lo zoo Animaya e i parchi di San Juan, Santa Lucía, Santa Ana, Mejorada, Santiago e La Ermita.

Tra l’ampio programma culturale, ci sono 53 attività di arti visive; 37 musical; 9 relativo all’art. 7; 10 spettacoli interdisciplinari, 5 di danza, 6 di teatro e 7 di letteratura, inclusa la consegna del Premio Internazionale di Poesia Città di Mérida 2021.

Allo stesso modo, ci saranno 8 bazar creativi, 2 laboratori artistici, 14 tour, 1 sfilata di moda, 2 dibattiti, 1 chiacchierata e 4 eventi gastronomici.

Tutte le attività che compongono il programma sono consultabili sul sito www.merida.gob.mx/nocheblanca, e sulla pagina Facebook “Mérida es cultura”.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.