Home » Turismo » “L’Avana è una città magica nella quale può realizzarsi qualunque evento con garanzia di successo totale”
Palmares-Varadero Gourmet

“L’Avana è una città magica nella quale può realizzarsi qualunque evento con garanzia di successo totale”

"L'Avana è una città magica nella quale può realizzarsi qualunque evento con garanzia di successo totale"

Intervista di Travel Trade Caribbean per Charo Trabado, direttrice Generale Gsar Marketing.

Autore: Narmys Cándano, Traduzione: Giselle Sarracino

Come parte della strategia per diversificare la sua offerta turistica, Cuba scommette sul posizionarsi dentro il segmento MICE, turismo di riunioni, eventi ed incentivi, a livello regionale e mondiale. Secondo Charo Trabado, direttrice Generale di Gsar Marketing, impresa organizzatrice della fiera MITM Américas, la destinazione  conta su tutti gli strumenti per raggiungete tale obiettivo. Un importante progresso sarà accogliere la 22ª edizione di quest’evento. MITM Américas HAVANA si realizzerà nella capitale cubana dal 18 al 21 settembre.

-Per la terza occasione Cuba è sede di MITM Américas, Che ragioni determinarono questa decisione?

È così. È un settore che, da ani, interessa specialmente Cuba, perciò il Ministero di Turismo, già nel 2004, si postulò per essere sede di MITM Américas e lo fece ancora nel 2009.

Poco fa uscì una notizia del Sig.Escarrer, assicurando che Cuba sarebbe il punto nevralgico del turismo nei Caraibi e non ci sono dubbi che nel turismo di riunioni ha un enorme potenziale.  Si aspetta che per il 2030, Cuba abbia 103.000 stanze, ciòla rende più capace di ricevere questo tipo di clienti. Per tutte queste ragioni siamo ritornati all’Avana e come no, al suo hotel insegna in questo settore, l’emblematico hotel Meliá Cohíba, che ha tutta l’infrastruttura necessaria per questo tipo di clienti.

-L’evento si distingue perché la fiera più antica di turismo MICE nelle Americhe e i Caraibi, Quanto ha apportato allo sviluppo di questo segmento nella regione?

Da 1997, le fiere MITM hanno contribuito all’incursione, sviluppo e posizionamento di numerose destinazioni sia in Europa sia nelle Americhe. Ed è certo che l’Europa era molto più sviluppata in questo settore che America Latina .

La destinazione sede delle nostre fiere riceve una promozione internazionale stimata in un milione di euro. Durante la nostra estesa traiettoria abbiamo conseguito che tutti i paesi nei quali si è realizzato alcuna edizione di MITM Américas, sia quelli che avevano già un certo commercio MICE sia quelli che non avevano quasi né turismo generale. Oggigiorno eccellono in questo settore tanto importante per qualunque destinazione com’è il turismo di riunioni. Ci sono chiari esempi: i paesi dove MITM si è realizzato più di una volta hanno superato il resto, per esempio, in Messico si realizzarono 8 edizioni e nell’Ecuador 3.  Solo bisogna rivedere l’emeroteca per conoscere le cifre.

-Durante FITCuba 2018 lei espresse di essere molto compiaciuta del ritorno a Cuba della fiera, Quali sono le aspettative a riguardo?

Siamo felici di ritornare a Cuba perché è uno dei paesi che, quando facemmo la prima edizione, stava cercando di penetrare questo mercato e nel 2004 MITM Américas le offrì l’opportunità di mostrare al mondo che sì potevano avere un pezzetto di questo magno mercato e Cuba dimostrò a tutti i partecipanti internazionali che sì potevano farlo, che avevano molto da offrire e che il suo prodotto era differente ad altre destinazioni estesamente stimati. Nel 2009, ritornammo con entusiasmo e la fiera ebbe ancora più successo. Questo 2018 lo è moltodi più e così lo riflettono le oltre 500 iscrizioni ricevute da 57 paesi.

In tutta la promozione che stiamo facendo di MITM Américas HAVANA risaltiamo con speciale appoggio la cultura cubana, la sua musica, arte, e gastronomia tradizionale mondialmente conosciute;  ma anche il sapore genuino del popolo cubano:  il suo carattere, la sua forma di ricevere il visitatore. Tutto questo segna la differenza nel momento di selezionare una destinazione per l’organizzazione di un congresso, una convenzione, o un viaggio di incentivo. Quando un’impresa realizza un viaggio di questo tipo per i suoi impiegati o clienti, non solo cerca di realizzare una riunione, quello può farlo in casa. Cerca di creare un’esperienza unica che rafforzi il marchio dell’impresa e nella quale i suoi partecipanti si sentono parte di una famiglia. Per questo motivo è tanto importante scegliere bene la destinazione di qualunque evento MICE.

L’Avana è una città magica nella quale può realizzarsi qualunque evento con garanzia di successo totale, completando il lavoro duro ed il networking con una destinazone di spiaggia in un resort di lusso. In qualunque destinazione, come Varadero o Cayo Santa María, si conta su spiagge considerate tra le migliori del mondo.

– Qual è il ruolo di MITM Américas dentro il panorama mondiale del settore MICE?

Credo che sia molto importante, noi siamo stati pionieri in questo tipo di evento. Attualmente tutte le fiere MICE B2B che esistono spuntano come un tentativo di copia. Probabilmente perché l’abbiamo fatto molto bene.

-Come parte dell’evento si realizzerà il primo congresso del Raggruppamento per la Cultura ed il Turismo in America Latina, ACTUAL. Come nacque l’iniziativa? Come si vincoleranno entrambi gli incontri?

Durante 22 anni siamo stati fortemente legati ad America Latina e la sua cultura e abbiamo dimostrato il nostro appoggio costante a questi meravigliosi paesi. GSAR Marketing è anche l’organizzatrice di CULTOURFAIR,  unica fiera di turismo specializzata in turismo culturale, patrimonio, gastronomico, religioso, folcloristico, ecc. Questa fiera promuove il turismo attraverso la cultura di ogni paese e per quel motivo nacque l’idea dell’importanza di realizzare un congresso nel quale differenti attori potessero comunicare apportando e scambiando idee che facciano crescere questo settore.

MITM Américas comincia di mattina il giorno 18 di settembre con il suo proprio programma fino al giorno 21, e a mezzogiorno comincia il congresso di ACTUAL, con attività comuni per entrambi i partecipanti.

– È il secondo anno consecutivo che MITM ha come sedi un paese caraibico, nel 2017 fu Repubblica Dominicana, Quali altre destinazioni dell’area potrebbero essere candidati per prossime edizioni?

Noi abbiamo creduto sempre nei Caraibi, e per questo motivo venimmo a Cuba nel 2004, nel 2009 e nel 2017 a Rep. Dominicana.

Ci sono più isole interessate in essere sede di MITM Américas e tutte contano su buone infrastrutture e attrattive singolari.

-Come considererebbe lo sviluppo del turismo di eventi in America Latina e particolarmente nei Caraibi?.

Come ho detto già, questo settore è cresciuto enormemente, soprattutto in America latina, in certi paesi, tenendo in conto le cifre di partenza, che in molti paesi erano inesistenti. I Caraibi hanno ancora una lunga strada da percorrere in questo settore e qui stiamo per contribuire a che così sia.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.