Home » Affari » Momento favorevole per le relazioni Cuba-Italia
Palmares-Varadero Gourmet

Momento favorevole per le relazioni Cuba-Italia

carmine-robustelli-ambasciatore italiano a cuba

La riunione, tenutasi il 17 luglio presso la Sala Taganana dell’Hotel Nacional, è stata presieduta, per Italia, per da Sua Eccellenza il signor Carmine Robustelli.

In attesa di Expo Milano 2015, dove si prevede una importante presenza di Cuba, e di FITCuba 2015, che vedrà l’Italia come paese ospite d’onore, si è svolta la Terza Sessione del Comitato Imprenditoriale Cuba-Italia.
La riunione, tenutasi il 17 luglio presso la Sala Taganana dell’Hotel Nacional, è stata presieduta dal Sig. Orlando Hernández Guillén, presidente della Camera di Commercio, e da Sua Eccellenza il signor Carmine Robustelli, Ambasciatore italiano a Cuba. Hanno a loro volta presieduto la Sessione i signori Franco Conzato, direttore di Padova Promex; Antonio Acosta, presidente della Sezione Cubana del Comitato e Dino Bombardelli, vice presidente della Sezione Italiana.

Nel suo discorso di apertura, il Presidente della Camera di Commercio ha affermato: “Per quanto riguarda il commercio bilaterale con l’Italia, alla conclusione delle operazioni nel 2013, l’Italia si è mantenuta all’8 ° posto negli scambi commerciali di Cuba con il mondo e seconda in Europa, con una vasta gamma di prodotti italiani importati; tuttavia, le esportazioni cubane sono principalmente limitate ai metalli e al rum in bottiglia, tra l’altro in minor quantità, il che significa che è necessario un forte lavoro per migliorare le nostre esportazioni di beni e servizi”.
Alla fine, ha fatto riferimento a due grandi eventi. Il primo, la Expo 2015 di Milano che si terrà dal 1 ° maggio al 31 ottobre, in questa importante città italiana, sotto il tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita; “… La partecipazione cubana in questa fiera-ha riferito Hernández Guillén- affronterà il tema centrale dell’Expo con la visione` Cuba -Verso la sovranità alimentare”.

L’altro evento in evidenza è stato la XXXII Fiera Internazionale de L’Avana, che si terrà dal 2 al 8 novembre 2014, presso Expocuba, ricordando che durante l’edizione precedente l’Italia ha avuto una partecipazione di successo. Nello specifico ha detto: “Siamo convinti che la prossima presenza italiana servirà a rafforzare ulteriormente i nostri legami commerciali e per accogliere nuove imprese alle quali forniremo il supporto per l’inserimento nel mercato cubano.”

Da parte sua, l’ambasciatore Robustelli ha ribadito l’importanza di rafforzare le relazioni commerciali con coloro che parteciperanno a Expo Milano Expo 2015 e alla XXXII edizione di FIHAV “, che quest’anno ha un’importanza ancora maggiore, in quanto dedicata agli investimenti o per il fatto che parteciperà il nostro Vice Ministro del Commercio Estero del Ministero dello Sviluppo Economico (…) con una delegazione di associazioni italiane”.

Ha poi aggiunto un altro momento importante dell’incontro Cuba-Italia, che sarà FITCuba, la Fiera Internazionale del Turismo 2015, dal 5 al 7 maggio, dove l’Italia è stata nominata ospite d’onore. “Dobbiamo lavorare affinchè la presenza in Italia a FITCuba sia importante e per aumentare la collaborazione in un settore così essenziale per l’economia di Cuba qual’è il turismo.”

L’ambasciatore ha sottolineato la novità della relazione imprese-università che si potrà sviluppare a partire dalla creazione del Comitato Accademico tra Cuba e l’Italia.

Dopo una retrospettiva sul modo in cui è nato il Comitato Imprenditoriale Cuba-Italia tre anni fa, e come si sia poi rafforzato a partire da semplici incontri fino a contare oggi con statuti riconosciuti in Italia, ha dichiarato che questa crescita si è sviluppata assieme alle relazioni bilaterali tra i due paesi.” Esiste un interesse crescente nelle istituzioni cubane e italiane di avvicinarsi non solo economicamente, ma anche politicamente e culturalmente. E’ un momento in cui l’interesse è grande in Italia per ciò che sta accadendo a Cuba e dobbiamo lavorare per fare sì che non trascorra questo momento senza riuscire a concretizzare ulteriormente le relazioni tra le imprese”.

Di grande interesse è stata la presentazione della Zona Speciale di Sviluppo Mariel, in cui sono state spiegate le funzioni dell’Ufficio, dipendente dal Consiglio dei Ministri e responsabile della gestione del territorio, così come programmi e politiche speciali applicati in questa zona e i vantaggi di investire nel grande progetto. Si è anche fatto riferimento al progetto di pianificazione territoriale ed urbanistica, alle infrastrutture di base già disponibili oggi e alle opportunità di business che possono essere di possibile interesse per gli imprenditori italiani.

L’essenza dei nuovi meccanismi e le opportunità derivanti dalla nuova legge sugli investimenti esteri a Cuba sono stati riassunti per gli imprenditori italiani dalla Dr.ssa Celia Labora, Direttrice delle Relazioni Internazionali della Camera di Commercio. Ha evidenziato tra i principi della legge: “Guidare gli investimenti stranieri nei settori di esportazione e la sostituzione delle importazioni, in primo luogo nella produzione alimentare; incoraggiare la modernizzazione, ottenere metodi di gestione, creare nuovi posti di lavoro, sviluppare le infrastrutture e migliorare lo standard tecnologico del settore “.

Dopo l’esposizione di diversi progetti comuni, la terza Sessione del Comitato Cuba-Italia si è conclusa con la firma del programma delle attività per gli anni 2014-15.Questo incontro dovrebbe segnare una nuova tappa nel processo di intensificazione degli scambi commerciali tra le due nazioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.