Home » Turismo » Natale fuori casa
Palmares-Varadero Gourmet

Natale fuori casa

Centri turistici molto importanti in tutto il mondo attirano sempre più turisti stranieri per passare la data insieme a decine di migliaia di persone -in alcuni casi-milioni tra scenari naturali e artificiali spettacolari.

Servizio TTC -. Una delle canzoni più popolari del leggendario Elvis Presley dice “Starò a casa a Natale”.

I tempi cambiano. 

Questo è il caso di Rio de Janeiro, la cui tradizionale celebrazione del nuovo anno, il “Reveillon”, si festeggiava il 31 dicembre a mezzanotte sulla lunga spiaggia di Copacabana. Lì, in particolare gli abitanti di Rio e in generale i brasiliani si riuniscono ogni anno per rendere culto a Yemayá, divinità dei mari.

La festa si è ampliata e ora non è più solo l’ultimo giorno dell’anno, ma anche la vigilia di Natale, e a gennaio.

Nel 2011 un abete gigantesco è rimasto illuminato ogni notte da Natale fino al 6 gennaio 2012. E’ stato il più grande albero di Natale galleggiante del mondo e ha illuminato i cieli della Città Meravigliosa. L’albero è stato montato su una piattaforma nella Laguna Rodrigo de Freitas, e le sue luci accese dominavano nel mezzo di uno spettacolo pirotecnico e un sottofondo musicale dell’Orchestra Sinfonica di Barra Mansa, città carioca.

È stato incluso nel Guinness dei Primati come il più grande del suo genere, con un’enorme struttura metallica a forma di cono, che misurava 85 metri di altezza, pesava 542 tonnellate e illuminato da 3,3 milioni di lampadine di Natale che formavano figure natalizie. Dal 1996 l’albero è una delle attrazioni natalizie di Rio, e così sarà per il prossimo Natale, probabilmente con novità spettacolari.

Anche il Messico ha annunciato sorprese per la vigilia di Natale. A Puebla oltre tre milioni e 600 mila lampadine a LED, illuminano già lo Zócalo (la piazza principale) del comune di Atlixco, per dare il via alle celebrazioni delle vacanze di natale, con la maestosa Villa Iluminada.

Questa volta la Villa Iluminada ha richiesto un investimento importante e risorse necessarie per acquistare lampade a risparmio energetico, che adornano le bellezze architettoniche di Atlixco.

L’illuminazione multicolore inizia nella piazza principale e raggiunge il viale Los Ferrocarriles, percorrendo un tragitto di poco più di 1,8 km di strade, case, palazzi e chiese illuminate, che lo rendono un’attrazione unica in Messico.

Il Natale diventa in tutto il mondo il centro di promozione turistica delle feste di fine anno.

Per esempio, in Argentina si è verificato un cambio del calendario delle festività che ha già permesso una crescita del movimento turistico nazionale del 43% rispetto allo stesso periodo del 2011.

Il Ministro del Turismo della Nazione, Enrique Meyer, ha annunciato questo mese che gli arrivi in varie località durante gli 11 fine settimana lunghi di quest’anno ammonterebbe a 11,1 milioni. Gli analisti dicono che il programma di vacanza permette una migliore distribuzione della domanda nel corso dell’anno, così come di aumentare le attività generatrici di reddito a livello nazionale.

In città come New York, Parigi, Londra e altre capitali europee si mantengono i grandi spettacoli di fine anno.

L'”incontro” a New York per il Capodanno attrae la televisione con i suoi fondi multimiliardari e decine di migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. Le promozioni puntano sul 31 dicembre, visto che il Natale, per milioni di esseri umani, rimane una festa da passare in famiglia, a casa.

Ma, come si è detto, le cose cambiano.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.