Home » Dossier » Speciale di TTC: Carnival annunciò i suoi primi viaggi a Cuba da New York
Palmares-Varadero Gourmet

Speciale di TTC: Carnival annunciò i suoi primi viaggi a Cuba da New York

adonia-carnival-cuba9

In 2015, Cuba emerse come una delle destinazioni di crociere di maggiore crescita nei Caraibi. Foto: TTC

Servizio TTC.- Carnival Cruise Line annunciò i primi viaggi delle sue crociere a Cuba da New York e Norfolk, Virginia, nonostante la nuova politica di pressione su Cuba con la quale il governo del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, sostituì il cosiddetto “disgelo.”

Il processo di disgelo delle relazioni tra Washington e L’Avana incominciò in dicembre 2014 durante la presidenza di Barack Obama.

Carnival disse che il programma inaugurale della nave Carnival Radiance includerà le prime partenze della compagnia a Cuba dalle due città menzionate.

Inoltre, rivelò che la nave che è stata sottoposta ad una restaurazione, navigherà anche in viaggi da nove a tredici giorni per l’Europa, da quattro a nove giorni nei Caraibi, viaggi al Canada / Nuova Inghilterra da New York ed una stagione di inverno di avventure nei Caraibi e Cuba da Porto Cañaveral, Florida.

Una volta che il Carnival Radiance esordisca, dopo la sua trasformazione di 200 milioni di dollari in 2020, navigherà per vari itinerari per il Mediterraneo prima di una traversata transatlantica e, finalmente, ritornerà al suo porto di origine nella città di New York.

Riguardo ai viaggi a Cuba, Carnival offrirà itinerari di nove giorni da New York, che includono un giorno completo ed una permanenza di una notte all’Avana e due porti di scalo nelle Bahamas.

In novembre 2020, Carnival Radiance ritornerà a Porto Cañaveral ed opererà un orario di inverno da sei ad otto giorni di viaggio ai Caraibi e Cuba, compresi i viaggi di sei giorni.

La nave cominciò già dal 8 novembre, la sua stagione di inverno navigando da Porto Cañaveral. Offre viaggi da sei ad otto giorni ai Caraibi e Cuba con sosta all’Avana, Bahamas, Gran Turco, Repubblica Dominicana, Aruba, St.  Kitts e più.

In 2015, Cuba emerse come una delle destinazioni di crociere di maggiore crescita nei Caraibi, grazie alla decisione del Presidente Obama di riannodare le relazioni.

Dopo pochi mesi, un gruppo di compagnie di crociere cominciò ad offrire viaggi a Cuba per gli statunitensi, sotto una licenza di “persona a persona” che fomentava gli scambi culturali ed umanitari.

Agli inizi del 2017, la maggioranza delle linee di crociere statunitensi si sommarono.

Le crociere di proprietà di compagnie non statunitensi viaggiano a Cuba da anni, benché tutti si considerino piccoli, meno di 1,000 passeggeri. Ora, le linee principali come Carnival, Royal Caribbean e Holland América, Norwegian, Oceania, Regent Seven Sia, Azamara Club Cruises e Pearl Sia e Carnival approdano regolarmente all’Avana.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.