Home » Dossier » Speciale di TTC: I Caraibi contro la siccità
Palmares-Varadero Gourmet

Speciale di TTC: I Caraibi contro la siccità

Speciale di TTC: I Caraibi contro la siccità

Foto: jjesadaphorn/123rf

Autore: F.Martin, Traduzione: Gisele Sarracino 

Servizio TTC.- Il cambiamento climatico ha costretto i Caraibi, che vivono della loro industria turistica, a monitorare gli uragani. Oggi sorveglia anche, con preoccupazione simile, la siccità, un fenomeno meno violento ma che uccide lentamente.

La Rete di Monitoraggio della Siccità e delle Precipitazioni dei Caraibi (CDPMN), un organismo specialmente creato a causa del cambiamento climatico, dichiarò in una notizia questo mese che c’è preoccupazione per la siccità a medio e lungo termine nelle Guayanas, in particolare, nel nord del Suriname.

“Con Cuba ed Antigua relativamente secchi negli ultimi mesi, le risorse idriche dovrebbero essere controllate alla ricerca di una siccità a lungo termine che possa colpire le acque sotterranee ed i grandi bacini, fino ad almeno la fine della stazione secca”, disse la CPDMN nel suo bollettino di aprile.

Secondo il rapporto, le risorse idriche in Belize, particolarmente nel nord e sud-est del paese, dovrebbero essere anche controllate per la possibilità di sviluppo della siccità.

Nonostante, osservò con più ottimismo che sono avvenute “piogge abbondanti durante la stagione umida di 2017 e senza grande deficit che si siano accumulati dall’inizio della stagione secca dei Caraibi nella maggioranza dei posti”, disse la CDPMN.

Aggiunse, con meno ottimismo, che il sud-est del Haiti è sotto una siccità a lungo termine.

Secondo il CPDMN, si sperimentarono condizioni miste nelle isole dei Caraibi orientali durante il mese di febbraio. Informò che Trinidad era lievemente secca a leggermente umida, con Tobago e Santa Lucía da lieve a moderatamente umide, mentre Granada era eccessivamente umida e Barbados molto umida.

Barbados, a dispetto della migliore prognosi, non perde il tempo e sta implementando già un programma che può essere un esempio nei Caraibi: il progetto promette un nuovo futuro dell’acqua per gli abitanti dell’isola, aumentando la consapevolezza degli insulari sul ciclo di piogge ed i probabili impatti del cambiamento climatico sulla fornitura di acqua potabile dell’isola.

Si aspetta che le Barbados riducano la vulnerabilità agli impatti climatici severi, le emissioni di gas a effetto serra nonché il consumo e si promuovano usi appropriati di diverse fonti di acqua mediante misure legislative per appoggiare lo sviluppo climatico intelligente sul settore dell’acqua.

A Cuba, l’Istituto Nazionale di Risorse Idriche ha applicato durante gli ultimi anni un programma per combattere e ridurre la gravità della situazione di siccità. Le misure di emergenza adottate inclusero l’unione dei sistemi di distribuzione di acqua al fine di rindirizzare l’acqua alle zone dove si era esaurita.

Tuttavia, la consapevolezza del cambiamento climatico nei Caraibi e le misure che si prendono già più rapidamente sono recenti.

Per esempio, in 2013, il Servizio Meteorologico della Giamaica realizzò la sua prima prognosi ufficiale di siccità quando si usò lo strumento di predizione del clima, CPT, allora appena sviluppata per predire un’alta probabilità di precipitazione sotto la media nei tre mesi seguenti.

In febbraio, l’agenzia aveva dichiarato ufficialmente una siccità nelle zone orientali e centrali dell’isola secondo le prognosi.

Le siccità non sono solo un problema dell’industria del turismo. Il settore agricolo della Giamaica rappresenta approssimativamente il 7% del prodotto interno lordo, PIL, dell’isola ed usa attorno al 20% della sua forza lavoro.

L’Ufficio Regionale della FAO per l’America Latina ed i Caraibi informò alle isole nel 2016 che si aspetta che il cambiamento climatico aumenti l’intensità e frequenza delle siccità nei Caraibi, perciò i paesi devono migliorare le loro capacità per affrontare questa ed altre sfide relative al clima riguardanti la sicurezza alimentaria e lo sradicamento della fame.

La regione sperimenta già eventi di siccità ogni anno, spesso con una bassa disponibilità di acqua che colpisce l’agricoltura e le risorse idrauliche, ed un numero significativo di incendi forestali.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.