Home » Dossier » Speciale di TTC: Il turismo caraibico ha trovato un alleato, l’agricoltura
Palmares-Varadero Gourmet

Speciale di TTC: Il turismo caraibico ha trovato un alleato, l’agricoltura

Speciale di TTC: Il turismo caraibico ha trovato un alleato, l'agricoltura

Gli studi sul tema rivelano un livello relativamente alto di domanda tra i turisti di alimenti che possono essere prodotti nella regione. Foto: julief 514/123rf

Autore: F. Martín, Traduzione: Giselle Sarracino

Servizio di TTC.- Nei Caraibi il turismo ha trovato un socio fondamentale: l’agricoltura locale.

Questa relazione tra due settori molto importanti dell’economia della regione è appena stata ricordata dal Presidente del Consiglio di Unioni di Turismo in Giamaica, Adam Stewart.

Stewart, citato dalla pubblicazione digitale Caribbean 360, ha fatto un appello da Kingston agli alberghieri e altri interessi turistici affinché investano nel settore agricolo locale, segnalando che questa è una forma sicura di migliorare lo sviluppo economico del paese.

“Per troppo tempo, abbiamo ignorato l’ovvia relazione tra i due settori più importanti della Giamaica, l’agricoltura ed il turismo, ed i benefici che si otterrebbero riuscendo a farli funzionare in modo sincronizzato”, disse la settimana scorsa in un incontro sul tema.

Lo specialista aggiunse che sta “incoraggiando tutte le imprese della Giamaica, tutti i marchi alberghieri, sia locali sia straniere, a prestare attenzione agli agricoltori.”

Spiegò anche che gli agricoltori hanno un ruolo da svolgere nella crescita che l’industria turistica sta sperimentando oggigiorno.

“Il suo successo è il successo della Giamaica che è il successo dell’industria “, sottolineò.

Stewart, che è anche Direttore Esecutivo, CEO, di Sandals Resorts International, rivelò che quell’impresa comprò in anticipo più di tre milioni di dollari in semi di patata irlandese per gli agricoltori locali, il che equivale a 1.300 borse, sufficiente per piantare da 40 a 50 acro.

Si aspetta che la disposizione produca 700,000 libbre di patate da fornire alla catena Sandals.

L’obiettivo è ampliare il programma ideato, in modo che gli agricoltori siano gli unici fornitori di patate irlandesi per tutto il gruppo Sandals, che comprende 11 centri turistici soltanto in Giamaica.

Negli ultimi anni, esperti in turismo di tutto il mondo hanno riconosciuto sempre di più i vincoli tra il turismo e l’agricoltura locale delle destinazioni.

Gli esperti si concentrano principalmente sui modelli di acquisizione di alimenti negli hotel. Gli studi sul tema rivelano un livello relativamente alto di domanda tra i turisti di alimenti che possono essere prodotti nella regione.

Al contrario delle percezioni popolari, gli statunitensi, per esempio, non chiedono molto più cibo del paese di origine che i turisti di altre nazioni.

Un recente studio internazionale fatto in Messico concluse che il consumo di alimenti e le preferenze turistiche non rappresentano un ostacolo importante per promuovere il futuro del turismo ed i vincoli agricoli nazionali.

Oggi, i Caraibi importano una gran parte degli alimenti per il consumo turistico annuale.

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.