Home » Dossier » Speciale di TTC: Nuova rotta di Royal Caribbean a Cuba
Palmares-Varadero Gourmet

Speciale di TTC: Nuova rotta di Royal Caribbean a Cuba

Speciale di TTC: Nuova rotta di Royal Caribbean a Cuba

Foto: www.cruiseweb.com

F.Martin

Servizio di TTC. Chiaramente le compagnie di crociere degli Stati Uniti non hanno piani di retrocedere nei loro itinerari che includono Cuba, nonostante la nuova e dura politica di Washington verso l’isola.

Il periodico Tampa Bay Times ha appena annunciato che la Royal Caribbean International lanciò una nuova nave, il Majesty of the Seas, di 880 piedi di lunghezza, per soddisfare la maggiore domanda di viaggi all’Avana. Questa è la maggiore nave che abbia utilizzato nei suoi viaggi all’isola.

Secondo la gigantesca compagnia di crociere, “Majesty of the Seas” farà crociere di quattro giorni e cinque notti da Tampa a L’Avana che includono permanenze diurne o notturne.

Il Majesty of the Seas può trasportare più di 2.700 passeggeri. L’estate scorso Royal Caribbean usò la sua crociera più piccola, l’Empress of the Seas, con1.602 passeggeri, per la sua prima estate di crociere da Tampa a Cuba.

Il capitano del Majesty, Trym Selvag, disse a Tampa Bay Times, prima della partenza della nave per una crociera di cinque giorni, che “osservammo una grande domanda e ne approfittammo, ed eccoci qui con una nave maggiore.”

Selvag aggiunse che il Majesty è quasi la maggiore nave della flotta della Royal Caribbean.

L’Oasi of the Seas, per esempio, misura approssimativamente1.200 piedi di lunghezza ed è molto più largo e più alto, con spazio per più di 6.000 passeggeri e 2.200 marinai. “Ma perfino con i camini che possono retrarsi 21 piedi, non potrebbe passare sotto il Sunshine Skyway”, cioè il passaggio a livello nell’entrata al porto di Tampa.

Una forte competitrice della Royal, la Carnival Cruise Line, annunciò di recente che aggiungerà un’altra crociera da Tampa all’Avana al suo calendario dell’anno prossimo.

Il 18 novembre 2019, Carnival Paradise partirà per un viaggio di cinque giorni con una visita notturna all’Avana ed una sosta a Key West. La stessa si sommerà ad altre 31 crociere da Tampa a Cuba durante il 2019, che Carnevale annunciò previamente.

Non solo le grandi compagnie di crociere statunitensi contraddicono la politica del governo del suo paese nell’isola. Lo fanno anche alcuni più piccoli.

La crociera statunitense Victory fece la sua prima sosta commerciale all’Avana il mese scorso, dopo avere toccato varie città di Cuba. L’arrivo all’Avana della nave Victory fu completamente inaspettato per la gente comune e causò note discrete nella stampa di entrambe le nazioni.

La crociera arrivò al terminal Sierra Maestra, nella baia dell’Avana. Un giornale cubano commentò che l’arrivo fu “una dimostrazione della crescente immagine favorevole dell’isola come destinazione sicura.”

Il Victory sembra piuttosto fluviale e la sua ci fa evocare quelle preziose barche che navigarono per decenni nel Mississippi. Trasporta solamente 200 passeggeri.

Victory Cruise Lines è la quinta impresa degli Stati Uniti ad aprire rotte turistiche con Cuba. La crociera Victory ha un itinerario all’isola di quasi 10 giorni e nel suo programma pretende di mostrare ai suoi passeggeri la cultura, la storia e la cucina cubana.

Il presidente della compagnia, Bruce Nierenberg, confessò alla stampa locale all’arrivo che dalla fondazione della compagnia alla fine del 2015, abbiamo avuto “sempre l’intenzione di contemplare Cuba come destinazione.” E cosí lo sta facendo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.