Home » Dossier » Speciale di TTC: Presto i cinesi visiteranno massicciamente i Caraibi
Palmares-Varadero Gourmet

Speciale di TTC: Presto i cinesi visiteranno massicciamente i Caraibi

Speciale di TTC: Presto i cinesi visiteranno massicciamente i Caraibi

Foto: 123rf

Autore: Frank Martin, Traduzione: Giselle Sarracino

Presto i cinesi in vacanze visiteranno massicciamente le isole dei Caraibi, secondo le prognosi nella regione basati in fatti.

Uno di essi è che l’Associazione di Hotel e Turismo dei Caraibi, CHTA, albergherà un gran numero di compratori di viaggi cinesi, per la prima volta nella storia del Caribbean Travel Marketplace.

Secondo l’informazione, venti imprese cinesi si uniranno a più di1,000 delegati registrati al convegno che promette di essere un’edizione dinamica dell’evento programmato a Montego Bay, Giamaica il 31  gennaio.

Gli esperti affermano che questo è una tremenda opportunità per continuare a stimolare e sviluppare affari tradizionali ed unici, spinti dall’immaginazione, la creatività e l’energia di chi vede l’opportunità di catturare un pezzo della torta turistica.

Più di 1,000 persone si sono registrate prima al Caribbean Travel Marketplace, compresi circa 270 delegati di 135 imprese compratrici di 19 paesi, includendo Argentina, Brasile, Canada, Cina, Colombia, Germania, India, Italia, Giamaica, Messico, Panama, Perù, Polonia, Porto Ricco, San Vincent e le Granadine, Spagna, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti.

Approssimativamente 500 delegati di 200 compagnie fornitrici di 26 paesi sono iscritte, quasi 50 imprese di mezzi / marketing sono rappresentate da circa 125 delegati che hanno confermato la partecipazione all’evento di viaggi e turismo del marchio.

Con l’aumento di nuovi compratori nelle ultime settimane, particolarmente della Cina e l’India, CHTA spera che le iscrizioni continuino a crescere man mano che si conosca meglio l’opportunità addizionale nel mercato turistico questo anno.

Gli organizzatori dicono che l’evento del 2019 promette nuove attività emozionanti che rafforzeranno la connettività tra le parti interessate dell’industria.

Nel 2018, i Caraibi soffrirono un calo del 2.0% negli arrivi, a causa degli effetti degli uragani di settembre 2017, María ed Irma, che danneggiarono destinazioni turistiche come Barbuda, Porto Ricco e le Isole Vergine.

Ma l’OMT predisse un aumento globale tra il 3% ed il 4% durante il presente anno, in linea con le tendenze storiche.

Pronosticò l’organizzazione che i prezzi stabili del combustibile si tradurranno in viaggi aerei accessibili, mentre la connettività aerea continua migliorando in molte destinazioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.