Home » Dossier » Speciale di TTC: il 2017 fu un anno di viaggi
Palmares-Varadero Gourmet

Speciale di TTC: il 2017 fu un anno di viaggi

Speciale di TTC: il 2017 fu un anno di viaggi

Foto: zoomteam/123rf

Autore: F.Martin, Traduzione: Giselle Sarracino

Cina, e più modestamente Russia, stanno aprendo la strada verso la cima del turismo mondiale, mentre l’Europa ricevette 671 milioni di arrivi di turisti internazionali nel 2017, un’eccellente crescita dell’8% rispetto al 2016.

Secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo dell’ONU (OMT), il numero di viaggiatori dalla Russia si è ristabilito dopo anni di declivi. Tutte le destinazioni russe, eccetto una, ebbero un forte recupero negli arrivi di turisti nel periodo.

Nella Cina, la connettività aerea migliorò e la sua classe media continua l’espansione e la spinta alla domanda dei viaggiatori per tutto il mondo. Nel 2017, l’Europa sperimentò un aumento notevole, del 16%, nell’ambito degli arrivi dalla Cina, rispetto alla crescita molto lineare del 2016.

Nell’ordine interno, l’espansione regionale europea si vide appoggiata dalla crescita economica nei suoi principali mercati emittenti e il recupero delle destinazioni prima colpite da problemi di sicurezza.

Un rapporto dell’European Tourism 2017-Trends & Prospects, della Commissione Europea su Viaggi, segnalò che quasi tutte le destinazioni controllate ebbero aumenti negli arrivi di turisti, con più della metà sopra il 10%.

L’OMT ammise che la crescita del Regno Unito continuò registrando aumenti di due cifre, nonostante una sterlina indebolita, grazie a varie destinazioni.

La Francia e la Germania continuarono a essere fonte di crescita notevole di arrivi, per varie destinazioni europee, aiutati dalle condizioni economiche incoraggianti che supportano il consumo privato.

Il successo dell’industria turistica spagnola nel 2017 e il visibile declive degli Stati Uniti in quel ramo portarono all’OMT ad affermare che si aspetta:”…che la Spagna sostituisca gli Stati Uniti come il secondo paese più popolare in termini di numeri di turisti”.

Il governo spagnolo annunciò che i guadagni totali nel settore turistico aumentarono l’anno scorso del 12%. Questo accadde durante un anno in cui c’è stata una battaglia d’indipendenza pubblica in Catalogna, i residenti di Barcellona hanno occupato le strade per protestare contro l’eccesso di turismo ed è stato sferrato un attacco terroristico mortale, con un furgoncino che urtò pedoni in La Rambla, a Barcellona, uccise 13 persone e ferì altre 130, una delle quali morì 10 giorni dopo.

I dati dell’OMT confermarono che il 2017 fu un anno eccezionalmente forte per i viaggi: si stima che gli arrivi di turisti internazionali aumentarono del 7% in tutto il mondo. In particolare, l’Europa meridionale e mediterranea conobbe una gran crescita, con un aumento del 13% rispetto al 2016.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.