Home » Dossier » Speciale TTC: Il turismo italiano riscopre i Caraibi
Palmares-Varadero Gourmet

Speciale TTC: Il turismo italiano riscopre i Caraibi

Speciale TTC: Il turismo italiano riscopre i Caraibi

Negli ultimi anni, la Giamaica è diventata più popolare per gli italiani. Foto: Chee-Onn Leong/123rf.

Autore: Frank Martín, Traduzione: Giselle Sarracino

Il turismo italiano si sente sempre di più attratto dai Caraibi, non solo per vacanze, anche per affari.

Il 2019 può essere un momento eccellente per gli italiani che osservano con interesse le isole paradisiache dei Caraibi.

Esempi di isole regionali che risvegliano l’interesse di turisti ed imprenditori italiani sono Giamaica, Antigua e Cuba.

Negli ultimi anni, la Giamaica è diventata più popolare per gli italiani.

Secondo fonti ufficiali di turismo giamaicano, quell’isola sta diventando sempre più popolare tra gli italiani, essendo Negril e Montego Bay le principali attrattive.

L’anno scorso, il ministro di turismo della Giamaica, Edmund Bartlett, celebrò una riunione con Laurent Parent, dirigente senior di Alpitour World, il maggiore operatore turistico dell’Italia.

Uno dei risultati fu che Alpitour, proprietario della linea aerea italiana, NEOS, decise di aumentare il numero di posti nei voli per Montego Bay, Giamaica, dall’Italia, utilizzando un nuovo aereo Boeing 787 Dreamliner che cominciò in maggio 2018.

Parent osservò in quel momento che la nuova aeronave sostituì il servizio di noleggio Boeing 767 esistente tra Milano e Montego Bay.

Bartlett segnalò che l’Italia si trova tra i paesi leader nella strategia di crescita del turismo europeo in Giamaica, che in 2017 registrò approssimativamente 325,804 turisti europei, 31,000 in più che nel 2016; anno nel quale la destinazione ricevette circa 14,000 italiani che rappresentarono un aumento del 44.5%, in paragone a 2015.

Antigua e Barbuda annunciò in dicembre che riceverà oltre 6000 visitatori dell’Italia in 2019, come risultato di un’alleanza con Vera Tour, un’entità del paese europeo.

Il Governo dell’Italia ha una relazione di lunga data con CARICOM, un’organizzazione di quindici isole dei Caraibi statuita in1973.  Le sue attività principali includono la coordinazione di politiche economiche e la pianificazione dello sviluppo.

Nei Caraibi e fuori dal Caricom, Cuba è una destinazione di crescente interesse per i turisti italiani e per le piccole imprese vincolate al settore turistico della nazione europea.

Dagli inizi del 2018, le autorità di turismo cubane iniziarono una campagna di promozione in Italia durante la 32ª edizione della Borsa Internazionale di Turismo dell’Italia (Bit).

In novembre scorso, il ministro di turismo di Cuba, Manuel Marrero, partecipò ad un evento turistico a Milano.

Trattando accordi bilaterali con compagnie italiane, Marrero parlò in quell’occasione delle recenti negoziazioni con Blue Panorama per l’addizione di due aeronavi Boeing 737, per volare rotte internazionali, e appoggiare e migliorare i voli nazionali, ciò che definì essenziale per mantenere escursioni.

Secondo Marrero, l’Italia è stata sempre tra i dieci principali mercati per l’industria turistica di Cuba, e l’isola ricevette un totale di 147,900 turisti italiani in 2018.

Sebbene questa cifra sia una diminuzione rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, Marrero si mantiene ottimista e si fida delle negoziazioni recentemente stabilite per aiutare ad attrarre più visitatori italiani nella stagione d’inverno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.