Home » Dossier » Speciale di TTC: Le Isole caraibiche più fortunate nel 2017
Palmares-Varadero Gourmet

Speciale di TTC: Le Isole caraibiche più fortunate nel 2017

Speciale di TTC: Le Isole caraibiche più fortunate nel 2017

Foto: Diego Cardini. 123/rf

Autore: F Martín, Traduzione: Giselle Sarracino

Servizio TTC.- Nessuno dubita in che il 2017 fu un anno difficile per le isole dei Caraibi.

Durante questo periodo, distruttivi uragani attraversarono la regione e il cambiamento climatico continuò il suo brutto cammino.

Tuttavia, alcune isole fortunate superarono il difficile anno scorso, con buoni risultati nell’industria del turismo. Gli esperti menzionano Granada, Isole Caimano, Barbados, Giamaica, Bahamas, Repubblica Dominicana e Cuba.

Secondo le statistiche, Granada accolse un numero record di visitatori nel 2017:146,359 visitatori. I viaggiatori statunitensi a Granada aumentarono del 15%, 67,250 visitatori, durante lo stesso periodo. Il 10%, circa, di arrivi colloca la piccola isola tra le prime destinazioni dell’Organizzazione di Turismo dei Caraibi (CTO), che informarono qualche crescita negli arrivi nel 2017.

Per le sole Caimano fu un gran anno nei segmenti terrestri e di visitatori di crociere del territorio. Durante il 2017, l’isola accolse 418,403 visitatori che pernottarono, in confronto ai 385,451 nel 2016, cioè, un aumento dell’8.55%.

Gli arrivi di turisti alle Barbados aumentarono una media di 38.462,52, da 1976 fino a 2017, raggiungendo un massimo storico di 6,743, in dicembre 2016.

Per la Giamaica, i complicati eventi nei Caraibi dell’anno scorso furono eccellenti. Dati provvisori della Giunta di Turismo della Giamaica, JTB, mostrano che un record di 4,3 milioni di turisti visitò l’isola. Secondo l’ex ministro di Turismo, Edmund Bartlett, l’importo rappresenta un aumento del 21.1% sugli arrivi nel 2016. “Battemmo il record dei quattro milioni in dicembre e per la fine del mese eravamo arrivati ai 4.3 milioni di arrivi. Questa cifra comprese 2,353,461 arrivi in scalo e 1,946,780 passeggeri di crociere, proporzionando un flusso di entrate di approssimativamente 3 miliardi di dollari”, disse.

Le Bahamas avanzarono tranquillamente per la complicata strada piena di ostacoli dell’anno. Gli arrivi di turisti alle Bahamas aumentarono da 276.600 in settembre 2017 a 430.200 in ottobre, secondo le statistiche disponibili.

La Repubblica Dominicana sembra essere un’altra volta l’ovvio vincitore nei Caraibi 2017. Il paese raggiunse il suo record 6.1 milioni di visitatori nel 2016. Il numero di visitatori mostrò l’anno scorso un aumento del 3,9% e rappresentò un alza del 6,4% rispetto al 2015.

Fino a novembre 2017, gli arrivi di turisti per via aerea salirono a 5.560.787, un aumento del 3,9%, 208.286 in più che nello stesso periodo dell’anno scorso.

Cuba sembra un caso diverso.

Oltre agli uragani e le sequele del riscaldamento globale, quell’isola soffrì nuovamente l’ostilità del paese più vicino, gli Stati Uniti, dopo un processo di “disgelo” d’insufficiente durata.

Tuttavia, quel paese ricevette più di 4 milioni di turisti internazionali, secondo un comunicato stampa del Ministero di Turismo dell’isola. Anche le autorità cubane annunciarono che il settore turistico nazionale cercherà di attrarre circa cinque milioni di viaggiatori stranieri nel 2018.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.