Home » Eventi » Tributo 2018: primo rum cubano con una distintiva nota affumicata
Palmares-Varadero Gourmet

Tributo 2018: primo rum cubano con una distintiva nota affumicata

Tributo 2018: primo rum cubano con una distintiva nota affumicata
Questo sapore eccezionale rende unica la terza edizione della Collezione Havana Club Tributo, presentata questo martedì dal marchio Havana Club, nell’ambito del XX Festival dell’Habano.

Si tratta del primo rum cubano di lusso con un invecchiamento in barili di whiskey affumicati. Creato dal Maestro del Rum Asbel Morales, Havana Club Tributo 2018 onora il ruolo cruciale del barile nel processo produttivo del rum Havana Club, poiché la maturazione in barili apporta un sapore unico all’acquavite della canna da zucchero.

Durante la presentazione, realizzata nel Museo del Ron Havana Club, all’Avana, Christian Barré, direttore generale di Havana Club Internazionale, sottolineò che il nuovo rum passa a far parte della Collezione Iconica di Havana Club, gamma Prestige, della compagnia che trasforma Havana Club in uno dei marchi di rum più famosi a livello internazionale.

Risaltò, inoltre, che Havana Club Tributo 2018, ha una scatola speciale fatto di rovere rosso, il quale rappresenta le sfumature che il cliente scoprirà nel prodotto.

Secondo Barré, un altro elemento che rende unico questo rum è che si tratta di un’edizione limitata di 2500 bottiglie, con una domanda prevista che supera la produzione, con la novità di avere una maggiore portata internazionale, giacché sarà a disposizione di collezionisti in 8 paesi in più, per un totale di 21 mercati.

In dichiarazioni posteriori alla stampa, affermò il dirigente che oltre le possibilità commerciali per il marchio, il Tributo 2018 svolge un ruolo importante per sottolineare la capacità innovatrice dei maestri del rum cubano.

Da parte sua, Amhed Álvarez, vicedirettore di Vendite e Marketing Cuba, riaffermò che siamo davanti ad un gioiello del rum Havana Club che integra la famiglia del rum Super Premium. Aggiunse che è un rum collezionabile, specialmente raccomandato per accompagnare gli habanos (sigari cubani), perciò sarà venduto in punti molto selezionati come gli hotel ad alto standard, Case di Habanos, negozi di vendita di liquori, negozi duty free e anche nel Museo del Ron Havana Club.

Ribadì che l’impresa ha un’alta aspettativa con questo nuovo prodotto, come succedette con edizioni anteriori. In questo senso, precisò che per l’importanza che il mercato cubano ha per il marchio, sono state destinate ad esso 330 bottiglie, che si venderanno al prezzo di 400 pesos cubani convertibili (CUC).

Il maestro Asbel Morales, creatore del Havana Club Tributo 2018 ricordò che in 2016, la prima edizione rese omaggio ai maestri roneros, nel 2017 alla canna da zucchero, perciò in questa occasione c’era l’obbligo di parlare del prossimo passo nel processo produttivo: l’invecchiamento in barili. Al rispetto spiegò che il nuovo prodotto è risultato di una miscela elaborata a partire dalle migliori riserve di rum, esclusivamente invecchiate in barili di più di 60 anni, processi che concludono in barili di whiskey affumicati.

Commentò l’esperto che il bevitore potrà sentire nel naso note affumicate di sherry, cannella, toffee, tra altre spezie, ed in bocca quel distintivo sapore affumicato che sperimenta un’apertura sensazionale quando si aggiunge ghiaccio, e che può conferire anche un sapore speciale ad un cocktail.

Per accompagnare un Habano si raccomanda un Partagás Corona Gorda Añejado e il Montecristo Dantes Edición Limitada 2016, entrambi forti, che permetteranno un assoluto piacere con la singolarità che si deve bere il rum prima della tirata del sigaro.

Anticipò che altre sorprese relative a questo marchio saranno presentate il prossimo anno nel contesto dell’arte delle miscele.

Havana Club International è una compagnia mista creata nel 1993 dalla corporazione Cuba Ron S. A., produttrice di rum, e il gruppo francese Pernord Ricard, di cui è oggi uno dei 13 marchi più importanti.

Havana Club. il cui prodotto star è l’Añejo 7 años – è il terzo marchio di rum a livello internazionale ed esporta a oltre 120 paesi. Inoltre, è il marchio di rum cubano più premiato in decenni, con 27 medaglie ottenute in concorsi negli ultimi quattro anni.

Rispetto alle aspettative di vendite dell’impresa per questo anno, il suo Direttore Generale diede fede di una crescita molto dinamica, con aumento di due cifre nel mercato cubano, che in questo momento è il secondo più importante dopo la Germania, e con la Francia nel terzo posto.

Nonostante, sottolineò la crescita in mercati come il Messico, la Russia, l’Inghilterra, l’Italia. In Asia potenziano una presenza che permetta di costruire un’immagine di qualità, che garantisca una crescita accelerata quando le nazioni asiatiche si aprano al consumo del rum.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.